Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 25-10-2014 15:07
in Attualità | Visto 3.351 volte

Chiamati a raccolta

Cumulo di sacchi con rifiuti di ogni tipo “dimenticato” questa mattina in via Bricito in centro storico a Bassano. Un commerciante della via ha chiamato i vigili per sollecitare Etra a raccogliere le immondizie

Chiamati a raccolta

Scoasse on the road: via Zaccaria Bricito questa mattina alle 9.09

La domanda sorge spontanea: ma alle 8, massimo 8.30 di mattina le vie del centro storico di Bassano non dovevano essere già ripulite e sgombre di rifiuti?
Questo, almeno, è stato l'obiettivo dichiarato dall'Amministrazione comunale, per voce del vicesindaco Roberto Campagnolo, in sede di presentazione dei nuovi orari di esposizione e di raccolta dei rifiuti solidi urbani nel quartiere centrale della città.
Proprio per questo motivo, l'esposizione in strada dei rifiuti per la differenziata è stata anticipata alle 20 della sera precedente alla raccolta da parte dei mezzi di Etra dando vita al nuovo skyline serale del centro storico, invaso da cumuli di sacchi e cartoni di ogni sorta al di fuori dei negozi e delle case per un'inedita, e già molto discussa cartolina by night del salotto di Bassano.
E sempre a seguito dei nuovi orari, e per sgombrare il centro il prima possibile, la partenza dei mezzi di raccolta di Etra è stata anticipata alle 5 di mattina.
Eppure, questa mattina dopo le 9, in via Zaccaria Bricito a due passi dalle piazze e dal Ponte Vecchio, l'ammasso di grandi sacchi di immondizie che vedete nella foto era ancora lì, bellamente in mostra sopra il marciapiede.
La foto è stata scattata, e trasmessa in tempo reale alla nostra redazione, da un commerciante di via Bricito.
“In allegato - ci ha scritto l'autore della segnalazione - come si presenta via Bricito adesso. Avvisati i vigili che cercano qualcuno all'Etra. E se dall'Etra non viene nessuno quanti giorni rimangono lì? Dentro c'è plastica, umido, di tutto. Bello scorcio per i turisti.”
Un gran bel cumulo di rifiuti, non c'è che dire. “Dimenticato” in mezzo alla strada, o forse non raccolto dai camion di Etra perché “non conforme” alle tipologie di rifiuti solidi urbani da raccogliere separatamente il sabato mattina.
In questo caso, diversamente da altri, la segnalazione ai vigili è comunque andata a buon fine. Siamo passati sul posto in tarda mattinata, e i sacchi di rifiuti non c'erano più.
Vuoi vedere che al sabato come anche al giovedì, quando la raccolta di Etra dà la precedenza alle vie e piazze interessate dal mercato settimanale, il resto del centro storico deve attendere un “secondo turno”, che arriva quando arriva?
E' pur vero che il nuovo sistema degli orari per la raccolta differenziata (sempre che di differenziata si tratti, da quanto testimoniato sopra) si trova ancora nella fase di “rodaggio”, prevista fino a dicembre prima della partenza a regime con eventuali modifiche o correttivi.
Ma “sperimentazione” non deve essere per forza sinonimo di navigazione a vista: quella che costringe un cittadino a rivolgersi alla Polizia locale per sollecitare i mezzi di Etra a rispettare gli orari.
E - visto che siamo curiosi, e visto che c'eravamo - dal nostro sopralluogo “di controllo” in via Bricito abbiamo allungato il passo a pochi metri di distanza, in piazzale Terraglio, già oggetto sabato scorso di un nostro cliccatissimo articolo per le decine di sacchi di rifiuti abbandonati a cielo aperto, e non raccolti per giorni, sul marciapiede alla confluenza dell'angolo con vicolo Gamba.
Ebbene: le “scoasse” di piazzale Terraglio sono ancora lì. Ma non le stesse di una settimana fa: per cotanto lordume, fino ad oggi impunito, c'è persino il ricambio.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti