Canova
Canova

Redazione Redazione
Bassanonet.it

Attualità

Quartiere Prè: Etra costruisce la pista ciclabile

Pubblicato il 28-09-2013
Visto 2.288 volte

Canova

Sarà lunga 660 metri e collegherà, nel quartiere Prè di Bassano, gli impianti sportivi comunali con via delle Orchidee.
È la nuova pista ciclabile che Etra ha in progetto e grazie alla quale gli abitanti del quartiere non dovranno più transitare lungo via quartiere Prè, notoriamente trafficata e pericolosa per chi viaggia su due ruote.
La pista partirà da via delle Orchidee puntando verso nord, seguendo il confine di proprietà dell'impianto di trattamento rifiuti gestito da Etra e arrivando a ovest del campo di calcio. Si svilupperà per buona parte all'interno di terreni della società e in parte occuperà delle aree comunali. Sarà illuminata e recintata.

“I progettisti hanno scelto di utilizzare il misto granulometrico stabilizzato alluvionale, di provenienza locale, come materiale per la realizzazione del piano di calpestio della nuova pista ciclabile - spiega Stefano Svegliado, presidente del Consiglio di gestione di Etra -. La superficie della pista sarà opportunamente costipata al fine di ottenere una pavimentazione resistente e allo stesso tempo “naturale”, con un impatto visivo minimo. È una tecnica molto utilizzata in caso di strade rurali, percorsi in parchi e giardini, campi di golf, perché risponde al principio della mitigazione ambientale e si inserisce bene nel paesaggio.”
Restando in tema di mitigazione ambientale, un altro intervento riguarderà il lato ovest dell'impianto di trattamento dei rifiuti, lì dove confina con via del Rosario e alcuni terreni privati.
“È una zona composta da terreno vegetale che rende più gradevole l'inserimento dell'impianto nel quartiere - continua Manuela Lanzarin, presidente del Consiglio di sorveglianza -. La amplieremo sistemandone la superficie così da consentire la posa della recinzione del primo tratto di pista ciclabile. Grazie alla semina di altra erba, di essenze e piante, ridurremo non solo l'impatto visivo dell'impianto, ma anche quello odorigeno.”
Ultima novità, ma non meno importante, l'installazione di nuovi pannelli antirumore.
“Rispondiamo così anche alle richieste dei residenti del quartiere e dell'Amministrazione comunale”, conclude la Lanzarin.

Più visti

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 11.961 volte

2

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.257 volte

3

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.047 volte

4

Attualità

20-11-2022

Profumo di Leandro

Visto 6.551 volte

5

Attualità

23-11-2022

Pantani in pista

Visto 6.345 volte

6

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 5.099 volte

7

Incontri

20-11-2022

Tra le Arti sorelle

Visto 3.313 volte

8

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 2.727 volte

9

Calcio

20-11-2022

Bassano da rincorsa

Visto 2.055 volte

10

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 758 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 11.961 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.381 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.119 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.554 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.526 volte

6

Attualità

29-10-2022

O mia cara finestra

Visto 7.386 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.343 volte

8

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.269 volte

9

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.257 volte

10

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.047 volte