Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 20-04-2011 20:06
in Mostre | Visto 3.558 volte

Il dente del giudizio

Incontro con Homayoun Mahmoudi, iraniano di nazionalità britannica, vincitore della 43sima edizione di "Umoristi a Marostica" dedicata al tema "Internet"

Il dente del giudizio

L'artista britannico di origine iraniana Homayoun Mahmoudi, vincitore del "Gran Prix Internazionale Scacchiera" 2011, vicino alla sua opera premiata dalla giuria

Ecco a voi il dente del giudizio.
Il dente è quello che Homayoun Mahmoudi, cartoonist britannico di origine iraniana, ha raffigurato con la @ delle e-mail sulla radice, appena estratto con una pinza da dentista dalla tastiera di un computer.
Il giudizio è quello che l’autore - con sintesi dura e molto efficace -esprime sugli aspetti negativi che incombono su chi naviga, troppo e male, sulla Rete.
L’opera di Mahmoudi, realizzata con tratto pulito su carta tipo vetrata, si è aggiudicata il “Grand Prix Internazionale Scacchiera”, su giudizio unanime della giuria, alla 43sima edizione di “Umoristi a Marostica”: la rassegna internazionale di grafica umoristica dedicata quest’anno al tema “Internet”.
L’autore britannico, che sta per conseguire il dottorato in Design, non è nuovo ai successi nella Città degli Scacchi: nel 1997, partecipando al concorso dall’Iran, aveva vinto il Premio Speciale “Sandro Carlesso”, bissando il riconoscimento nel 2006, anno in cui si era già trasferito in Gran Bretagna.
Quest’anno, la consacrazione definitiva: con la conquista del premio più importante che l’autore, con famiglia al seguito, è venuto a ritirare alla cerimonia inaugurale al Castello Inferiore.
Ma davvero il web può far male come un ascesso o un molare cariato?
“Con internet - ci dice Mahmoudi - abbiamo moltissime informazioni, ma a volte ce ne sono troppe. Non selezioniamo le migliori e vogliamo guardarle tutte. Questo non va bene. Non mi piace la dipendenza da internet, ma il resto è grandioso.”
Già: ma perché proprio l’estrazione di un dente per rappresentare la dipendenza dalla Rete?
“Il mal di denti - spiega ancora l’autore - è il dolore peggiore. Bisogna estrarre il dente malato, e poi si sta bene. Liberarsi dalla dipendenza è la stessa cosa.”
Per fortuna i lati positivi del World Wide Web sono numerosi: come riconosce lo stesso Mahmoudi, che grazie a internet, in Inghilterra, potrà leggersi questo articolo comodamente da casa.

Pubblicità

MostraOpera EstateCelebrazioni Ponte

Più visti