Pubblicato il 07-04-2020 08:10
in Teatro | Visto 495 volte

Riprogrammare il teatro

Arteven e Operaestate Festival comunicano le modalità di mantenimento, recupero o richiesta di voucher per gli abbonati e i possessori di biglietti della rassegna "Gran Teatro"

Riprogrammare il teatro

la sala del Teatro Remondini

La direzione di Operaestate festival, ufficio Spettacolo del Comune di Bassano, ricorda che a seguito dell’emergenza sanitaria in corso tutte le attività teatrali e di spettacolo sono state interrotte e che quindi gli ultimi quattro spettacoli della stagione teatrale bassanese, di casa Remondini rimangono sospesi. La proroga delle misure restrittive in materia di contenimento della diffusione del Covid-19 vedono il protrarsi del periodo di inattività dei teatri italiani.
Il circuito regionale Arteven, in capo al quale rimane l’organizzazione della stagione bassanese con quella di Thiene e di Schio, tra le tante, è intenzionato a recuperare tutti gli spettacoli sospesi dal 24 febbraio in poi, a tal fine la riprogrammazione del calendario e delle date relative sarà comunicata alla fine del periodo di sospensione decretato dalle autorità preposte.
Sul sito www.arteven.it sono comunicate le informazioni necessarie per il mantenimento, il recupero o l’eventuale richiesta di voucher dedicate agli abbonati e ai possessori di biglietto della stagione “Gran Teatro”, programmata dalla Città di Bassano del Grappa.
Sarà possibile scegliere tra tre opzioni:
- mantenere il proprio abbonamento o i biglietti acquistati e utilizzarli per gli spettacoli che saranno riprogrammati;
- chiedere il rimborso (per i soli spettacoli annullati) recandosi alla biglietteria non appena sarà possibile la riapertura al pubblico;
- optare per un voucher compensativo (da richiedere entro il 16 aprile 2020) che avrà validità un anno e si potrà spendere tutto, in parte o integrato, in qualsiasi teatro e per qualsiasi spettacolo dove la programmazione sia curata da Arteven.
Altre stagioni e altri teatri italiani, come ad esempio il Teatro Comunale di Vicenza, a sostegno della loro attività gravemente messa in crisi dalla chiusura forzata hanno ricevuto da tanti spettatori che non hanno richiesto rimborsi la donazione dei biglietti già acquistati.
Per i dettagli delle procedure, che prevedono anche particolarità rispetto agli acquisti effettuati su piattaforme online, è possibile consultare il sito di Arteven, o quello di Operaestate Festival alla sezione News, dove si trovano indicazioni precise e il modulo preposto.

Bassanonet TV

Libertà è Parola

Libertà è Parola: "Italia digitale: nessuno sia lasciato indietro"

L’Italia, un paese che, come tutti, si è dovuto “scoprire” digitale per rispondere all'emergenza. Oggi, di fronte ad un futuro che nasconde...

Più visti