Pubblicato il 17-11-2013 20:34
in Volley | Visto 1.400 volte

Brunopremi.com festeggia per la prima vittoria al PalaBruel

Le leonesse schiantano il Liu Jo Modena 3-0 in poco più di un’ora di gioco e festeggiano una vittoria importantissima in chiave salvezza. Sabato prossimo altro scontro diretto contro il Pavidea Italsteel

Brunopremi.com festeggia per la prima vittoria al PalaBruel

Foto Chiara Vaccari

Brunopremi.com Bassano – Liu Jo Modena (25-11, 25-15,

Brunopremi.com Bassano: Zarpellon ne, Malinov 8, Pamio 4, Scapati 7, Comunello ne, Zanon 10, Guerra 19, Compostella 7, Sgarbossa ne, Botezat 1, Bridi ne, Scanavacca (L), Zanon C. (L). 1° All. Malinov, 2° All. Arsenov
Liu Jo Modena: Baroncelli, Bici (L), Campana, Corni, Corsi, Cozzani, Panini, Paterlini, Pezzoni (L), Piva, Poggetti, Romagnoli, Volpi. All. Magnani
Note. Bassano: battute errate 7, battute vincenti 6, muri 8

Il Brunopremi.com vince piuttosto nettamente lo scontro diretto per la salvezza contro il Liu Jo Modena portandosi in classifica a +6 sulle modenesi che restano invece inchiodate all’ultimo posto in classifica con 0 punti. Dopo due pesanti sconfitte contro Atomat Udine e Coveme San Lazzaro arriva così per le bassanesi una vittoria importantissima in ottica salvezza, una vittoria che consente alle giallorosse di continuare a navigare in acque tranquille: la classifica dopo cinque giornate di campionato vede la quadra di Malinov al quintultimo posto con 6 punti e tre lunghezze di vantaggio sul Martignano, terzultima e prima delle virtualmente retrocesse. E sabato prossimo si gioca un altro scontro salvezza con le leonesse di scena a Piacenza contro il Pavidea Italsteel, altro fanalino di coda del torneo con 0 punti. Tornando al match di stasera al PalaBruel, va detto che si sfidavano le squadre di due società che hanno deciso di affrontare la serie B1 con una squadra giovanile per far crescere le proprie giovani: sia il Brunopremi.com che il Liu Jo infatti sono di fatto due under 18 con l’innesto di qualche under 16. Nella sfida tra squadre giovanili il Bassano, la cui ossatura va ricordato è in parte la stessa dell’under 16 che ha vinto lo scudetto due stagioni fa, ha dimostrato di essere decisamente più forte portando a casa in maniera piuttosto netta un incontro che di fatto non ha mai avuto storia.

Mister Malinov conferma la formazione delle partite precedenti, riportando però Ludovica Scapati nel suo ruolo naturale di centrale e Alice Pamio in quello di opposto. Per il resto in banda giocano Guerra e Zanon, in cabina di regia Malinov, l’altro centro è Compostella e il libero è Scanavacca. Dopo un inizio equilibrato il Brunopremi.com prende il largo grazie a due attacchi di prima intenzione di capitan Malinov, un bell’attacco mani out di Guerra e una veloce di Scapati: alla prima sosta tecnica le leonesse conducono 8-4, mentre nella fase centrale del set sono due ace (uno di Guerra e uno di Pamio) a fare la differenza per il 14-7 interno che costringe la squadra modenese a chiamare il primo time out discrezionale. Alla seconda sosta tecnica il vantaggio del Brunopremi.com sale a otto lunghezze (16-8), mentre a fine set, sul muro vincente di Malinov, il tabellone recita addirittura un impietoso 25-11 con il sestetto ospite che oltre a subire il gioco avversario finisce per sbagliare anche qualcosa di troppo agevolando il compito delle bassanesi. Nel 2° set la musica in campo cambia poco e a condurre è sempre la squadra di mister Malinov che gioca bene e al primo time out tecnico è già avanti 8-5 e alla seconda 16-12. Il set è comunque decisamente più equilibrato del primo, sia perché il Bassano cala un po’ di intensità sia perché il sestetto ospite dopo aver preso le misure del campo sbaglia decisamente molto meno rispetto all’inizio del match. Al ritorno in campo dopo il time out tecnico però il Brunopremi.com scava un solco incolmabile grazie ad un ottimo turno di battuta di Anastasia Guerra che esce dal turno di battuta addirittura sul 21-13, prima della chiusura del parziale sul 25-15. All’inizio di 3° set le leonesse mettono subito le cose in chiaro portandosi sul 6-1 e a poi sull’8-4 con un muro di Scapati. L’11-5 è un bellissimo incrocio chiuso con un missile dalla giovanissima Alice Pamio (classe ’98), mentre il 16-8 è l’ennesimo attacco di prima intenzione di intenzione di Ofelia Malinov. Il Brunopremi.com non si fa distrarre mantenendo il largo vantaggio acquisito fino alla fine del match chiuso ancora sul 25-15 da un gran muro di Sonia Compostella. Sabato prossimo le leonesse saranno di scena a Fiorenzula per un altro scontro diretto in casa del Pavidea, fanalino di coda del torneo con 0 punti proprio come il Liu Jo Modena.

    Libertà è Parola

    Libertà è Parola - Intervista ad Angelica Bizzotto

    Stasera raccontiamo la storia di questa giovane bassanese con un’enorme passione per il cinema che l’ha portata a studiare alla University of...

    Più visti