Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-08-2015 20:37
in Attualità | Visto 2.124 volte

Troppa grazia San Bassiano

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali stanzia 3 milioni di euro per il restauro del Ponte degli Alpini. La notizia comunicata direttamente dal ministro Dario Franceschini al sindaco Riccardo Poletto

Troppa grazia San Bassiano

Foto: archivio Bassanonet

Stop alle televendite. Basta con le raccolte fondi per il Ponte di Bassano.
Anche se queste - ne siamo certi - proseguiranno ancora.
Il malandato monumento, che necessita dell'annunciato intervento di restauro e consolidamento, ha infatti ricevuto il colpo di grazia (nel senso positivo del termine) definitivo: 3 milioni di euro stanziati dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
E' stato il ministro Dario Franceschini in persona a comunicare direttamente la lieta novella al sindaco Riccardo Poletto. Coi 3 milioni ministeriali, le risorse a disposizione del Comune per l'impegnativo restauro ammonteranno complessivamente a oltre 7 milioni. Ce n'è quanto basta, e addirittura avanza, per iniziare e completare l'opera.
Un intervento della serie: “Troppa grazia San Bassiano”. Come sottolinea il sindaco Poletto, lo stanziamento del Ministero consentirà difatti “di liberare risorse dal nostro bilancio per ulteriori opere”.
La notizia è stata diffusa tramite un comunicato stampa del Comune trasmesso in redazione, che pubblichiamo di seguito:

COMUNICATO

E’ giunto oggi un nuovo, importante e autorevole finanziamento per il Ponte degli Alpini: il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha stanziato 3 milioni di euro per il progetto di restauro e consolidamento del simbolo cittadino inserendolo nel piano strategico “Grandi Progetti Beni culturali” previsto dalla legge Art Bonus e il Consiglio Superiore dei Beni Culturali, massimo organo consultivo del ministero, ha dato parere favorevole all’unanimità trasmettendolo ora per il parere alla Conferenza Unificata.
“Il ministro Dario Franceschini, con cui ero in contatto da giorni, mi ha chiamato poco fa per darmi personalmente questa splendida notizia - spiega il sindaco Riccardo Poletto -. Ricordando che abbiamo iniziato quest’anno a celebrare il centenario della Prima Guerra Mondiale, ha sottolineato il grandissimo valore culturale e storico del nostro monumento, con rilevanti potenzialità attrattive in un territorio caratterizzato da una presenza di patrimonio diffuso.”
Il contributo si unisce a quanto già stanziato nei mesi scorsi, e precisamente, in ordine cronologico: 700.000 euro dalla Regione del Veneto, 1 milione di euro dalla Fondazione Cariverona, un altro milione di euro dalla Regione del Veneto, 1 milione e 200.000 euro nel bilancio comunale 2015 e circa 140.000 euro depositati nel conto corrente “Aiutiamo il Ponte” affidato agli alpini con l’obiettivo di arrivare a 200.000 euro.
“Qualora fossero confermati dalla Conferenza Unificata, cosa di cui non dubito, questi 3 milioni ci permetteranno non solo di procedere con serenità, ma anche di liberare risorse del nostro bilancio per ulteriori opere - sottolinea il sindaco Poletto -. Sottolineo con soddisfazione e gratitudine verso quanti hanno lavorato, in particolare i professori Claudio Modena e Giovanni Carbonara e il nostro gruppo di lavoro interno, la qualità del progetto presentato.”
Progetto che, come si ricorderà, all’inizio del mese di giugno, nella fase preliminare, ha già ottenuto parere favorevole da parte della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio, che in ogni fase ha assicurato attenzione e supporto all’Amministrazione comunale.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti