Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 21-03-2015 14:21
in Cronaca | Visto 2.824 volte

Pizza bruciata

Piromane lo scorso 6 marzo aveva incendiato il distributore di sigarette del Bar Tabaccheria “Storico” in via Beata Giovanna a Bassano. E' stato individuato e denunciato dai Carabinieri: è un pizzaiolo residente in città

Pizza bruciata

Il distributore di sigarette incendiato lo scorso 6 marzo (foto Alessandro Tich)

Verso le 5 di mattina dello scorso 6 marzo, con il volto travisato, aveva incendiato il distributore automatico di sigarette del bar, edicola, tabaccheria e negozio di fotografia Centro Commerciale Storico, in via Beata Giovanna all'incrocio con discesa Brocchi, in città. Aveva preso tre sacchi delle immondizie esposti fuori dal negozio per la raccolta differenziata del mattino, posizionandoli sotto il distributore e innescando su di essi la fiamma. Ne era conseguito un forte botto, al seguito del quale il piromane era fuggito.
Dopo incessanti e mirate indagini da parte dei Carabinieri della Stazione di Bassano del Grappa, comandati dal luogotenente Antonio Bellanova, l'autore dell'atto incendiario è stato individuato e denunciato: si tratta di M.C, 45 anni, originario di San Severo (Foggia), residente a Bassano, di professione pizzaiolo.
Ieri pomeriggio i Militari dell'Arma si sono presentati nella sua abitazione.
A seguito di perquisizione domiciliare hanno rinvenuto e sequestrato gli indumenti utilizzati dal medesimo per commettere il reato, immortalati dalle riprese della videocamera di sorveglianza dell'esercizio commerciale.
Messo alle strette, M.C. ha ammesso le sue responsabilità ed è stato deferito in stato di libertà per incendio doloso.
Si è chiuso quindi il cerchio su un episodio che aveva destato preoccupazione per la modalità con la quale era stato compiuto e per il luogo scelto per innescare l'incendio, in pieno centro storico. Un atto che aveva provocato almeno 20mila euro di soli danni materiali, ai quali si aggiungono - per il negozio preso di mira dall'autore del gesto - i danni per mancati incassi a seguito della rimozione del distributore bruciato, per la rottura di una vetrina e per l'annerimento delle pareti del passaggio pedonale all'inizio del quale era collocata la macchina messa fuori servizio.
“A prescindere dai danni - ci dice Maurizio Ferronato, titolare del Bar Tabaccheria “Centro Commerciale Storico” -, posso dire che l'operato dei Carabinieri di Bassano è stato encomiabile. Sono stati eccezionali. Mi hanno sempre tenuto informato, giorno dopo giorno, degli sviluppi delle indagini.”
“L'importante è che abbiano individuato l'autore dell'incendio, e che venga fatta giustizia - aggiunge il commerciante -. Avevo paura, non sapendo ancora chi fosse stato, che la cosa si potesse ripetere. Noi lavoriamo tranquillamente e andiamo d'accordo con tutti, è stato un gesto senza motivo.”
Il motivo, probabilmente, Ferronato lo verrà a sapere nelle prossime ore quando i Carabinieri lo renderanno edotto di tutti i dettagli conseguenti alla denuncia del piromane solitario. Che ha bruciato la pizza, per ragioni ancora indecifrabili.

Pubblicità

Mostra

Più visti