Pubblicato il 30-08-2012 17:09
in Attualità | Visto 1.589 volte

Tribunale. Ciambetti: “Una logica cieca e diseconomica”

In occasione della odierna manifestazione di Palazzo Sturm a sostegno del Tribunale di Bassano del Grappa, l'assessore al Bilancio della Regione Veneto Roberto Ciambetti ha trasmesso al Comitato per la salvaguardia del Tribunale e della Procura, che ha organizzato l'evento, il seguente messaggio:

“Spett.le Comitato,

purtroppo incontri istituzionali inderogabili mi impediscono di essere con voi, come rappresentante delle Istituzioni democratiche venete, ma anche come semplice cittadino, per unire la mia voce alla vostra per difendere non un privilegio, ma il diritto dei cittadini che danno vita all'ampio distretto bassanese di poter contare su uno spazio simbolico della società democratica, quel Tribunale che è luogo di giustizia ed espressione della supremazia del diritto contro ogni sopruso.
Come assessore agli Enti Locali e al Bilancio di una Regione dove, per lunga tradizione, la pubblica amministrazione è sempre stata ispirata a principi di correttezza, voglio dire che la chiusura di un Tribunale come quello di Bassano non produce risparmi, né determina economie bensì si risolve proprio in uno spreco; per un paradosso si giunge a un risultato opposto a quello dichiarato: è nostro dovere denunciare la cieca, quanto diseconomica, logica di una mentalità burocratica che taglia l'essenziale nella periferia per non incidere nel superfluo che spesso alberga nelle strutture statali centralizzate.
Prego voler far giungere a tutti i presenti il mio sentimento e lo sdegno, la mia solidarietà e la mia condivisione della vostra giusta protesta: da mesi nella Conferenza Stato-Regioni mi batto per difendere il diritto di quel decentramento che i Padri Costituenti vollero, con straordinaria preveggenza, fissare nella Carta Costituzionale anticipando quel principio della Sussidiarietà che è pilastro dell'Unione Europea.
Ebbene, la chiusura del Tribunale di Bassano va proprio contro quei principi: vorrei che a mio nome, il Comitato non solo portasse la mia solidarietà ma anche la ferma convinzione per cui oggi a Palazzo Sturm pubblici amministratori, avvocati, semplici cittadini scrivono un'altra bella e importante pagina di Giustizia e Libertà continuando la grande storia democratica che ha sempre segnato Bassano e la sua cultura.
Con voi, per voi, per la democrazia, il diritto, la libertà.

Roberto Ciambetti”

Bassanonet TV

CULT tv

"Non è invisibile"

Un virus invisibile ma allo stesso tempo presente nella realtà di tutti i giorni. Marco Chiurato è artista poliedrico, spazia tra performances,...

Più visti