Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 28-02-2010 05:11
in Attualità | Visto 3.462 volte

Diciottenne per un anno, adulto per la vita

Il sindaco di Romano d'Ezzelino consegna ai neo-maggiorenni del Comune una copia della Costituzione Italiana. Premiati anche gli Alpini e la Protezione Civile di Romano

Diciottenne per un anno, adulto per la vita

Il sindaco Olivo premia un neo diciottenne assieme al viceprefetto vicario di Vicenza Foglia (foto Roberto Bosca)

“Diciottenne per un anno, adulto per la vita”. Un titolo che è tutto un programma.
Il copyright è del Comune di Romano d'Ezzelino, che per la prima volta ha promosso una cerimonia dedicata ai neo-maggiorenni residenti nel territorio comunale.
Circa un centinaio di ragazzi si è quindi dato appuntamento al Teatro G. Gnoato di S.Cuore di Romano per ricevere - dalle mani del sindaco Rossella Olivo, affiancata dal viceprefetto vicario di Vicenza Vincenzo Foglia - un omaggio speciale: una copia della Costituzione Italiana.
“Diventare adulti è un impegno - ha affermato il sindaco parlando a braccio ai ragazzi in apertura di cerimonia - e qualsiasi scelta che farete sarà la vostra scelta, con la vostra responsabilità. Il mondo di oggi offre molte tentazioni ma anche molte opportunità, e sono queste ultime che dovrete saper cogliere. Essere adulti vuol dire essere cittadini liberi, con la libertà di scegliere con consapevolezza quello che volete fare.”
“Le istituzioni e il sindaco vi sono vicini - ha proseguito il primo cittadino - e sono a disposizione per le vostre iniziative, proposte ma anche contestazioni.”
Nel corso dell'incontro il Comune ha premiato inoltre i componenti della Protezione Civile e dell'Associazione Alpini di Romano che hanno prestato servizio e opera di volontariato alla popolazione dell'Abruzzo dopo il terremoto.
“La Protezione Civile e gli Alpini sono qui insieme a voi - ha ancora detto il sindaco rivolgendosi ai neo-diciottenni - per dare un senso anche civico alla nostra vita.”
Giovanni Bontorin, capogruppo degli Alpini di Romano, ha invitato i giovani “ad avvicinarsi al mondo del volontariato che è una palestra di vita.”
Gli hanno fatto eco Salvatore Graziano, della Protezione Civile provinciale e Giovanni Chemello, presidente della Protezione Civile romanese impegnata per otto mesi all'Aquila e in procinto di partire anche per Haiti, non appena le condizioni di sicurezza nell'isola caraibica sconvolta dal sisma si saranno stabilizzate.
E' seguita quindi la consegna del riconoscimento ai nuovi diciottenni di Romano: un simbolico gesto di presa di coscienza della responsabilità della vita adulta.
Ma la vera sorpresa dell'evento è stato il sindaco Rossella Olivo: spigliata e a proprio agio sul palco del “Gnoato”, ha dispensato interventi e battute spiritose dimostrando nell'occasione inattese doti da conduttrice.

Bassanonet TV

CULT tv

"Non è invisibile"

Un virus invisibile ma allo stesso tempo presente nella realtà di tutti i giorni. Marco Chiurato è artista poliedrico, spazia tra performances,...

Più visti