Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 28-03-2012 20:10
in Attualità | Visto 3.247 volte

Gassificatore: “Il nostro unico scopo è che il progetto venga rigettato dalla Commissione V.I.A.”

Il sindaco di Cassola Silvia Pasinato ripercorre tutte le tappe della vicenda. “L'Amministrazione sta effettuando un'attività continua e convinta per contrastare l'opera progettata con ogni mezzo lecito e possibile”

Gassificatore: “Il nostro unico scopo è che il progetto venga rigettato dalla Commissione V.I.A.”

Il sindaco di Cassola Silvia Pasinato: "Dopo Pasqua un'assemblea pubblica per informare sulle evoluzioni di questa questione che sta preoccupando tutta la nostra comunità" (foto Alessandro Tich)

Il sindaco di Cassola Silvia Pasinato ha trasmesso oggi in redazione un comunicato stampa sulla vicenda del “gassificatore”, ovvero del progetto dell'“Impianto di recupero di materia da rifiuti non pericolosi e pericolosi” presentato dalla ditta Karizia Tecnology Srl.
Riportiamo qui sotto il comunicato:

COMUNICATO

Da settimane l'Amministrazione Comunale di Cassola sta effettuando un'attività, continua e convinta per contrastare con ogni mezzo lecito e possibile l’opera progettata dalla ditta Karizia Tecnology “Impianto di recupero di materia da rifiuti non pericolosi e pericolosi”, meglio conosciuta come “gassificatore”.
Ecco, di seguito, in estrema sintesi ogni singolo atto di questa attività.

In data 01.03.2012 il progetto è stato presentato dalla ditta Karizia Tecnology in Provincia di Vicenza e non in Comune di Cassola.
In data 16.03.2012 è stata approvata la delibera con cui il Consiglio Comunale di Cassola ha deciso di dare parere contrario in merito al progetto.
In data 20.03.2012 il Vicepresidente della Provincia di Vicenza Dott. Dino Secco ha comunicato a questa Amministrazione Comunale di impegnarsi a seguire l’iter in Provincia di Vicenza sostenendo la posizione di contrarietà alla realizzazione di tale impianto nel nostro territorio.
In data 21.03.2012, questa Amministrazione Comunale ha richiesto alla ASL e all’ARPAV di Bassano del Grappa di convocare un incontro tecnico con il Comune di Cassola per le problematiche inerenti i possibili danni alla salute e all’ambiente.
In data 22.03.2012 e 26.03.2012 le Giunte dei Comuni di Cassola e di Rossano Veneto si sono riunite congiuntamente al fine di ricercare una linea d’azione comune per contrastare tale opera. In esito a tali incontri, si è deciso di nominare il tecnico e il legale indicati dal Comitato “No al gassificatore per la tutela della salute della gente di Cassola, Rossano e paesi limitrofi”.
In data 27.03.2012 la Giunta del Comune di Cassola, d’intesa e di concerto con la Giunta di Rossano Veneto, ha deliberato di affidare l’incarico per la formulazione delle osservazioni sotto il profilo tecnico allo Studio di Ingegneria Cavallari di Brescia e sotto il profilo legale allo Studio Barel Malvestio & Ass.ti di Treviso. La spesa sarà di circa 20.000,00 euro complessivi e sarà suddivisa in modo paritetico fra i due Comuni. Il primo incontro con il legale è previsto con le due Amministrazioni Comunali di Cassola e Rossano Veneto nella giornata di venerdì 30 p.v..
In data 27.03.2012 l’Amministrazione Comunale di Cassola gruppo di maggioranza, ha ricevuto presso il Municipio la ditta Karizia Tecnology con l’intento di far comprendere alla ditta stessa la contrarietà assoluta a quanto da loro proposto, e al fine di avviare una fase di verifica delle possibili soluzioni che questa Amministrazione Comunale e la ditta Karizia Tecnology possono ricercare per risolvere il problema che ormai da settimane preoccupa tutta la Comunità, ciò in vista anche di un possibile ritiro del progetto.
Abbiamo constatato una buona disponibilità della ditta a riconsiderare quanto presentato, rinviando la presentazione di qualche proposta a subito dopo le festività Pasquali.

La strada che come Amministrazione Comunale, insieme a quella di Rossano Veneto, stiamo percorrendo, è di sicuro una strada non facile. Il raggiungimento dell’obiettivo finale, ovvero che il progetto venga rigettato con esito negativo dalla Commissione V.I.A., è il nostro unico scopo, al fine di salvaguardare la salute, l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini di Cassola, di Rossano Veneto e dei paesi limitrofi.
Subito dopo Pasqua l'Amministrazione Comunale convocherà una assemblea pubblica per informare sulle evoluzioni di questa questione che sta preoccupando tutta la nostra Comunità.

Per l'Amministrazione Comunale,
Il Sindaco
Dott.ssa Silvia Pasinato

Bassanonet TV

Libertà è Parola

Libertà è Parola: "Italia digitale: nessuno sia lasciato indietro"

L’Italia, un paese che, come tutti, si è dovuto “scoprire” digitale per rispondere all'emergenza. Oggi, di fronte ad un futuro che nasconde...

Più visti