Sant'Eusebio
Sant'Eusebio

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Incontri

ArtAttiva porta Inesauribili bisbigli nella casa di Parise

Dal 9 al 12 giugno la celebre Casa delle Fate di Salgareda di Piave aprirà le porte alla prima edizione del festival, una rassegna culturale tra musica d’autore ed esplorazioni della parola e del territorio

Pubblicato il 28-05-2022
Visto 3.513 volte

Sant'Eusebio

Dal 9 al 12 giugno, la Casa delle Fate di Salgareda di Piave, dimora che ospitò Goffredo Parise e che fu ispiratrice dei celebri Sillabari, aprirà le porte alla prima edizione del festival Inesauribili Bisbigli, una rassegna culturale tra musica d’autore ed esplorazioni della parola e del territorio — il titolo tratto da una poesia di Luciano Cecchinel.
Organizzato dall’associazione culturale ArtAttiva, il festival è stato presentato in conferenza stampa e il suo programma propone quattro appuntamenti con ospiti che rappresentano voci e sguardi interessanti sull’attualità e su musica, letteratura, teatro: Cristiano Godano, anima dei Marlene Kuntz; Paolo Benvegnù, fondatore degli Scisma, uno dei performer più rappresentativi della scena indipendente italiana; il bassanese d’adozione Giulio Casale, voce e frontman degli Estra, raffinato interprete del teatro canzone e scrittore; Erica Boschiero, cantautrice cadorina naturalizzata trevigiana, una delle voci più intense nel panorama della canzone d’autore femminile italiana. Il direttore artistico del festival, Marco Olivotto, ha annunciato: «Il Festival sarà un evento per il nostro territorio che vedrà il coinvolgimento di chi vive in questi luoghi attività e, allo stesso tempo, guarda al panorama nazionale da una prospettiva musicale e letteraria».
Ad aprire la rassegna, giovedì 9 giungo, sarà Cristiano Godano con Parole e Musica, uno spettacolo in cui si racconta in parole e attraverso le canzoni. Musicista raffinato e autore di testi poetici, nel corso degli anni Godano ha esordito come scrittore nel 2008 con I vivi (Rizzoli Editore), un’opera di narrativa composta da sei racconti, da cui nasce lo spettacolo Terrore, un reading accompagnato dalla chitarra di Riccardo Tesio. Nel 2019 ha pubblicato Nuotando nell’aria (La Nave di Teseo Editore), biografia delle origini della sua attività musicale e letteraria ricostruita per mezzo di un’accurata analisi dei testi dei primi tre album dei Marlene Kuntz. A Inesauribili Bisbigli, Godano porterà lo spettacolo Parole e Musica, la cui colonna sonora sarà costituita dal repertorio dei Marlene Kuntz e in gran parte dal suo album solista del 2020 che porta il titolo: Mi ero perso il cuore. Venerdì 10 giugno, andrà in scena il Collettivo Paolo Benvegnù, lo scorso aprile ospite a Cassola del Festival “Le Notti de Il Bandito”, con Delle inutili premonizioni vol.2, un concerto teatralizzato, presentato in prima assoluta, alla ricerca delle radici musicali dell’ex frontman degli Scisma, dalla new wave degli anni Ottanta alla carriera da solista.

Da sinistra: Moreno Vidotto, Giulio Casale, Marco Olivotto e Daniele Gobbo (fonte FB)

Sabato 11 giugno, dopo lo spettacolo (a ingresso libero) Da sponda a sponda, a cura del gruppo musicale di Conegliano Le Ombre di Rosso in collaborazione con l’attore Andrea Fontanelli, che vedrà in scena Luciano Cecchinel, vincitore del Premio Viareggio 2020 per la poesia, sarà la volta di Giulio Casale, che a vent’anni dall’esordio riproporrà sullo Zero, lo spettacolo che rappresentò l’inizio della sua carriera da solista dopo la lunga e prolifica esperienza nel gruppo degli Estra. Casale ha dichiarato: «Ho deciso di riprendere “sullo Zero” a vent’anni dall’esordio per vari motivi. È stato il mio primo spettacolo di teatro-canzone, dal quale molto è scaturito; molte persone lo hanno richiesto, segno che è ancora attuale; è legato al territorio, o meglio al nostro rapporto con La Terra. Due decenni cambiano però molte cose: per questo presento una versione aggiornata dell’originale, sullo Zero 2.0».
A chiudere il Festival, domenica 12 giugno, sarà Erica Boschiero con la performance Respira: «Il respiro è la chiave di lettura del nostro presente» ha affermato la cantautrice «Questa recente pandemia ci ha messi a confronto direttamente con il nostro respiro. Il respiro è la vita che ci abita dentro, l’avvio del nostro parlare e conoscerci, l’innesco e il motore del canto».
Gli appuntamenti di giovedì e venerdì avranno inizio alle ore 21; sabato gli eventi prenderanno il via dalle ore 17; il concerto di Erica Boschiero avrà luogo alle 5 del mattino di domenica, e alle ore 8.30 seguirà una camminata con Legambiente lungo il fiume Piave.
Per informazioni: eventi@artattiva.org.

Più visti

1

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 7.896 volte

2

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.220 volte

3

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.207 volte

4

Attualità

18-06-2022

La resurrezione di San Lazzaro

Visto 6.996 volte

5

Politica

21-06-2022

Mezzalira e cinque euro

Visto 6.870 volte

6

Attualità

21-06-2022

La fiera Franka

Visto 6.380 volte

7

Attualità

22-06-2022

Buona la prima

Visto 5.463 volte

8

Politica

23-06-2022

Dammi il cinque

Visto 3.758 volte

9

Incontri

20-06-2022

Venezia-Tokio: andate e ritorni

Visto 3.384 volte

10

Attualità

23-06-2022

Mini Maxi Fest

Visto 3.345 volte

1

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.101 volte

2

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.489 volte

3

Attualità

26-05-2022

L’Innominato

Visto 7.915 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 7.896 volte

5

Attualità

30-05-2022

Tornio subito

Visto 7.651 volte

6

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.643 volte

7

Politica

01-06-2022

Rischiatutto

Visto 7.588 volte

8

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.271 volte

9

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.220 volte

10

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.207 volte