Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 19-08-2021 18:59
in Politica | Visto 7.193 volte

Green Niet

Il presidente del consiglio comunale alle minoranze: “Nessun potere per imporre il Green Pass alle sedute di consiglio e commissioni”. Ribattono le opposizioni: “L’amministrazione Pavan non vuole dare il buon esempio”

Green Niet

Fonte immagine: altroconsumo.it

Dunque, dove eravamo rimasti? Ah, sì: a prima di Ferragosto, quando le minoranze consiliari bassanesi di centrosinistra avevano trasmesso formale richiesta al presidente del consiglio comunale Stefano Facchin affinché venga introdotta la verifica del Green Pass nelle prossime sedute del consiglio e delle commissioni consiliari, come riportato nel mio articolo “Consiglio Vaccinale”. Ora Ferragosto è passato e la risposta di Facchin è già arrivata: non si può fare, non disponendo il presidente del consiglio comunale “di alcun potere” per imporre “siffatti obblighi”, ai sensi della normativa vigente. Green Niet.
Una risposta che ha lasciato i consiglieri di opposizione “amareggiati e sorpresi”, come dal comunicato stampa trasmesso oggi in redazione, che pubblichiamo di seguito:

COMUNICATO

GREEN PASS, L’AMMINISTRAZIONE PAVAN NON VUOLE DARE IL BUON ESEMPIO

Come minoranze abbiamo chiesto il giorno 10 agosto 2021 al Presidente del Consiglio Comunale di voler verificare per i prossimi consigli comunali e per le commissioni che i consiglieri e la giunta siano in possesso del Green Pass.
La risposta giunta oggi, strettamente burocratico – amministrativa, non è mancata ed è stata in senso negativo. “la vigente normativa emanata per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e da ultimo il D.L. 23 luglio 2021, n. 105, che ha introdotto l’obbligo del possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19 per l’accesso ad alcuni servizi ed attività, non attribuiscono alla data odierna alcun potere in capo al sottoscritto di introdurre la verifica del possesso del Green Pass per accedere alle sedute del Consiglio comunale e delle Commissioni Consiliari. Qualsiasi provvedimento che imponesse siffatti obblighi sarebbe privo di fondamento normativo.” : ha scritto il Presidente Facchin.

Questa risposta ci lascia amareggiati e anche sorpresi.

Non era forse lo stesso Presidente Facchin, quando le norme non imponevano espressamente i consigli comunali a distanza, a pretenderli e difenderli “per essere di esempio per la popolazione” e per “dare un segnale di contrasto alla pandemia” da parte dei pubblici amministratori ai cittadini? Come minoranze, pur nella difficoltà di svolgere pienamente il nostro ruolo, abbiamo concordato.
Cosa è successo?
Forse che all’interno della maggioranza la questione “vaccino si, vaccino no” sta facendo emergere delle crepe sopite sommandosi agli evidenti risultati negativi e all’immobilismo dell’amministrazione Pavan di questi primi due anni?
Noi riteniamo che come rappresentanti istituzionali si abbia il dovere di essere chiari sulla questione vaccini.

Bassano anche questa volta perde l’occasione per essere di riferimento di un territorio più ampio e abdica ancora a quella leadership di servizio necessaria per la crescita e la ripartenza di tutti dopo la tremenda pandemia che stiamo con fatica cercando di superare.

Per questo come minoranze consegneremo nei prossimi giorni in una busta copia dei nostri Green Pass alla segreteria del Comune ed invitiamo con forza anche i consiglieri di maggioranza, la Sindaca e la Giunta a fare altrettanto.

Lo faremo condividendo appieno la decisione e le parole del sindaco leghista di Rosà, Paolo Bordignon che ha proposto la stessa cosa, per “correttezza nei confronti dei cittadini e degli stessi operatori degli uffici pubblici” e per “dare il buon esempio, nel rispetto del dovere civico, che ognuno è comunque portato ad osservare”.

I consiglieri comunali di minoranza
Angelo Vernillo, Riccardo Poletto, Anna Taras (Bassano Passione Comune), Paola Bertoncello, Chiara Campana (Partito Democratico), Giovanni Cunico, Roberto Campagnolo (Gruppo Misto), Oscar Mazzocchin (Bassano per Tutti)

Pubblicità

Celebrazioni PonteOpera EstateMostra

Più visti