Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 19-08-2015 17:44
in Attualità | Visto 2.017 volte
 

Occhi vigili

Targa System: primi rilevanti risultati per il nuovo sistema di controllo dei veicoli utilizzato da luglio dal Comando di Polizia locale di Bassano. “Beccati” in un mese e mezzo 241 veicoli senza revisione e 22 senza assicurazione

Occhi vigili

Fonte immagine: autoblog.it

I furbetti della strada sono avvertiti. Ci sono infatti già i primi risultati - e sono davvero rilevanti - per quanto riguarda i controlli avviati a partire dallo scorso mese di luglio dal Comando di Polizia locale di Bassano del Grappa con il Targa System: lo strumento tecnico che dalla lettura delle targhe automobilistiche evidenzia in tempo reale eventuali violazioni per quanto riguarda in particolare la regolarità della revisione (articolo 80 del Codice della Strada) e la copertura assicurativa (articolo 193 del Codice della Strada).
Nel mese di luglio sono state 162 le sanzioni comminate per veicoli non sottoposti alla revisione periodica (nel luglio del 2014 per la stessa violazione le multe erano state 17) e 25 le sanzioni per veicoli privi di copertura assicurativa (nel luglio 2014 erano state 17).
Nel mese di agosto, fino alla data odierna, sono stati sanzionati 79 veicoli non sottoposti a revisione e 5 veicoli non assicurati.
Prendendo il pallottoliere, fanno in tutto 241 mezzi non revisionati e 22 veicoli privi di assicurazione “beccati” in poco più di un mese e mezzo.
“Sono risultati - sottolinea l'assessore comunale alla Sicurezza Angelo Vernillo - che se da un lato preoccupano, soprattutto per la negligenza di quanti non provvedono ad assicurare i propri mezzi, con tutte le conseguenze che questo può comportare, dall’altro mi fanno estremamente piacere, perché sono il segno dell’efficienza del nostro Comando e della validità degli strumenti tecnici di cui ci siamo dotati.”
“Proprio in materia di copertura assicurativa - aggiunge Vernillo -, queste modalità operative e la contestazione immediata delle sanzioni consentono il sequestro del veicolo, la notifica immediata all'effettivo trasgressore e l'affidamento in custodia del veicolo con minor oneri per il Comune e la Prefettura. Prima infatti i controlli avvenivano spesso su veicoli in sosta con procedure non immediate e spese ulteriori per l’Amministrazione.”
E non mancano, tra i trasgressori colti in fallo, anche alcuni autentici “geni della lampada”. Tra i vari casi messi in luce dagli agenti, c'è infatti quello di un motociclista che lo scorso 13 agosto, durante il controllo con Targa System, è risultato circolare con un mezzo privo di copertura assicurativa, non revisionato da anni (l’ultima revisione regolare risaliva al 2007) e con patente di guida sospesa a tempo indeterminato in quanto privo dei prescritti requisiti psichici e fisici. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro e a fermo amministrativo per tre mesi, mentre il conducente verrà segnalato alla Prefettura per la revoca definitiva della patente e per l'emissione dell'ordinanza di ingiunzione di pagamento per le violazioni compiute.