Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 28-10-2010 17:22
in Sociale | Visto 6.656 volte

Pippo Pozzato & C. per la “Città della Speranza”

A Bassano un convegno e una “partita del cuore” a sostegno della “Torre di Ricerca” per i bambini leucemici

Pippo Pozzato & C. per la “Città della Speranza”

Gian Antonio Bertoncello dei "Fedelissimi", il DG del Bassano Virtus Stefano Braghin, Filippo Pozzato, l'assessore Alessandro Fabris, l'avv. Nereo Merlo e Nico Rigoni della "Città della Speranza"

“Se volete ridere, venite a vedere come noi ciclisti giochiamo a calcio”.
Ci scherza su Filippo “Pippo” Pozzato, celebrato campione di ciclismo di casa nostra. Ma poi, parlando seriamente, sottolinea l'importante scopo della “Giornata di solidarietà” di cui - sabato 30 ottobre a Bassano - sarà uno dei principali testimonial, dichiarando di “essere onorato di fare qualcosa di buono e di sperare che tanta gente capisca il significato di questa manifestazione”.
La manifestazione in questione è un doppio appuntamento a favore della “Città della speranza”, la rinomata fondazione che da anni promuove la ricerca sulle leucemie infantili e iniziative di sostegno alle famiglie dei bambini leucemici.
Sabato mattina, all'Hotel Palladio, si terrà un convegno dal titolo “La cultura dello sport, della partecipazione, del sacrificio e della sconfitta.” Sul tavolo dei relatori, per affrontare il significativo argomento, si alterneranno un magistrato, un mental trainer e un medico dello sport, ma anche l'allenatore del Bassano Virtus 55 Soccer Team Osvaldo Jaconi e appunto Pippo Pozzato, che affronterà il tema “Allenare i muscoli e la mente”.
Nel pomeriggio, con inizio alle 15.00, i protagonisti della giornata si sposteranno allo Stadio Mercante per il triangolare di calcio di solidarietà tra la Nazionale Italiana Corridori, la Nazionale Italiana Magistrati e la Jus Sport Bassano di cui fanno parte gli avvocati-calciatori della città.
Il tutto reso possibile grazie alla collaborazione tra la Jus Sport Bassano - con il suo attivissimo presidente avv. Nereo Merlo -, il Bassano Virtus 55 Soccer Team, il Veloce Club Bassano 1892 e i “Fedelissimi” del Bassano Calcio, col patrocinio del Comune e dell'Ordine degli Avvocati di Bassano del Grappa.
L'assessore comunale allo Sport Alessandro Fabris, presentando l'evento in conferenza stampa, ha sottolineato l'importanza di questa nuova iniziativa “a sostegno della Città della Speranza, gemellata con il Comune di Bassano”.
Il frutto della solidarietà del pubblico che parteciperà all'evento sportivo al Mercante - con immancabile “terzo tempo” a cura dei “Fedelissimi” - sarà devoluto al grande progetto, in fase avanzata di realizzazione, nel quale negli ultimi anni la Fondazione “Città della Speranza” sta profondendo tutto il suo impegno: la costruzione della “Torre di Ricerca”, il nuovo istituto di ricerca pediatrica che sorgerà a Padova grazie al contributo esclusivo di cittadini ed enti privati.
“La “Torre di Ricerca - ha spiegato Nico Rigoni, uno dei referenti locali della Fondazione - sarà il più grosso centro di ricerca in Europa. Il cantiere dei lavori ha ripreso a lavorare 24 ore su 24 perché l'obiettivo è quello di inaugurare il centro nel 2011, come previsto.
Vi lavoreranno un centinaio di ricercatori e fino ad oggi la Fondazione è riuscita a raccogliere 25 milioni di euro, tutti da contributi privati. Solo noi, nella nostra zona del vicentino e di una parte della provincia di Treviso, raccogliamo circa 3 milioni di euro all'anno. La Torre, di cui solo la gestione costerà 1 milione di euro all'anno, sarà alta dieci piani. Tre di questi saranno dedicati alla ricerca sull'oncoematologia pediatrica, gli altri sette ospiteranno laboratori di ricerca per tutti gli altri tipi di malattie pediatriche.”
Una giornata solidale, dunque, per dare un fattivo contributo a un progetto, realizzato nel Veneto, che non ha eguali nel mondo.

Pubblicità

Canova

Più visti