Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Politica

Marin and the Biosphere

Il candidato sindaco Roberto Marin sulla Riserva della Biosfera MaB UNESCO del Monte Grappa: “L’ennesimo progetto nel cassetto. Il Grappa è il monte dei Bassanesi. Sarà mio compito valorizzarlo con questo straordinario riconoscimento”

Pubblicato il 02-04-2024
Visto 9.121 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Ve lo giuro: non ci siamo messi d’accordo.
Questo pomeriggio ho pubblicato il mio articolo “MaB guarda un po’” nel quale ho puntato il dito, per l’ennesima volta, sull’inesistenza della Riserva della Biosfera MaB UNESCO del Monte Grappa nel senso comune della popolazione che risiede nel territorio interessato. Non lo avrei mai scritto se non fossi appena rientrato da una trasferta di Pasqua a Varese e sul Lago Maggiore dove ho scoperto come da quelle parti valorizzino invece l’appartenenza di quel comprensorio alla Riserva della Biosfera MaB UNESCO “Ticino Val Grande Verbano”.
E sempre questo pomeriggio, ma un paio d’ore più tardi, è arrivato puntualmente in redazione il comunicato stampa settimanale di Roberto Marin, candidato sindaco della coalizione composta da Impegno per Bassano e da Azione, per la rubrica che ho ribattezzato Marinweek. Oggetto del comunicato, neanche a farlo apposta: la Riserva della Biosfera MaB UNESCO del Monte Grappa.

Foto Alessandro Tich - archivio Bassanonet

Va ricordato che Bassano del Grappa è uno dei 25 Comuni compresi nell’area MaB e che finché era vicesindaco, Marin ha seguito personalmente per conto dell’amministrazione comunale il percorso della candidatura del Monte Grappa al prestigioso riconoscimento internazionale, poi sfociata nella nomina ufficiale sancita dalla Commissione del Programma MaB UNESCO il 15 settembre 2021.
Partita sotto i migliori auspici, la Biosfera del Grappa si è poi ben presto trasformata in una sorta di “oggetto misterioso” che ad eccezione di qualche sporadica operazione-spot non ha ancora prodotto tra i cittadini una vera identità di appartenenza territoriale.
Da qui l’intendimento di Marin, se eletto sindaco, di “valorizzare il Monte Grappa con questo straordinario riconoscimento che certamente non deve rimanere chiuso in un cassetto”.
E pensare che nel mio articolo precedente sull’argomento MaB UNESCO, avevo scritto testualmente quanto segue:
“Devo ancora sentire, tra i propositi anticipati di tutti i candidati sindaci di Bassano del Grappa, un benché minimo accenno al riguardo nel campo dei programmi per la promozione del territorio.”
Affermazione che adesso non è più valida, visto che Roberto Marin interviene proprio su questa questione.
E così oggi la sigla MaB, che è l’acronimo di Man and the Biosphere, diventa anche l’acronimo di Marin and the Biosphere.

COMUNICATO

COMUNICATO STAMPA MAB UNESCO: L’ENNESIMO PROGETTO NEL CASSETTO

Si tratta di un prezioso progetto di cui fa parte la nostra città di cui mi sono occupato e che naturalmente, chissà come mai, è stato accantonato.

Un progetto straordinario: il Monte Grappa Riserva della Biosfera Mab Unesco.

Una qualifica internazionale assegnata proprio dall'UNESCO per la conservazione e la protezione dell'ambiente all'interno del Programma sull'Uomo e la biosfera - MAB (Man and Biosphere). Quale vicesindaco e assessore, anche in questo caso mi è stata chiara l’importanza anche di questo progetto da cogliere al volo! E’ per questo che da subito ho portato la cosa all’attenzione del consiglio comunale, raccogliendo unanime consenso. Si è trattato di un lungo lavoro, intenso, con la presentazione generale proprio in municipio a Bassano!

Una STRAORDINARIA ADESIONE: 25 comuni – tre province – (associazione di categorie ed enti territoriali). Il passo successivo era presentare il tutto a livello internazionale per l’accettazione alla candidatura: ebbene il risultato che ho portato a casa, è stato il nostro Monte Grappa divenuto ufficialmente “Riserva della Biosfera”: al mondo possono dirsi di essere riserva biosfera 738 siti, di cui 20 in Italia tra cui il Delta del Po e le Alpi Giulie. Obbiettivi sono la conservazione dell’ambiente e della natura, lo sviluppo del territorio dal punto di vista sociale, luogo delle memorie per un futuro di pace, di sviluppo per le iniziative agro-alimentari, naturalistiche e soprattutto turistiche in tutti gli ambiti.

Cosa di meglio se non il Monte Grappa da sempre il monte amato dei Bassanesi?
Il Monte Grappa è nei nostri cuori e deve esserlo ancora: SARA’ MIO COMPITO, da SINDACO, valorizzarlo con questo straordinario riconoscimento CHE CERTAMENTE NON DEVE RIMANERE CHIUSO IN UN CASSETTO!

Roberto Marin

Più visti

1

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.586 volte

2

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 10.058 volte

3

Politica

21-04-2024

Fort Zen

Visto 9.960 volte

4

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.810 volte

5

Attualità

21-04-2024

Norwegian Wood

Visto 9.585 volte

6

Attualità

22-04-2024

La storia siamo noi

Visto 8.158 volte

7

Politica

22-04-2024

Euroberto

Visto 7.066 volte

8

Lavoro

20-04-2024

Cottarelli in cattedra allo Scotton

Visto 6.158 volte

9

Scrittori

21-04-2024

Modalità lettura 3 - n.14

Visto 3.564 volte

10

Scuola

20-04-2024

Giovani scacchisti crescono

Visto 2.620 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.193 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.989 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.415 volte

4

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.451 volte

5

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.449 volte

6

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.448 volte

7

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.082 volte

8

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.965 volte

9

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.806 volte

10

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.586 volte