Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Dove sito?

“Bassano e dintorni”: da oggi è online il nuovo sito turistico comprensoriale, frutto della sinergia tra i 14 Comuni dell’IPA Pedemontana del Brenta

Pubblicato il 27-03-2024
Visto 11.450 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Matteo Mozzo, sindaco di Marostica e consigliere provinciale con la delega al Turismo, riferendosi al Comune di Bassano: “Vi chiederei un applauso per l’amministrazione comunale.”
Elena Pavan, sindaco di Bassano del Grappa: “I ga bisogno!”.
Risate e applauso generale. È uno dei momenti top della conferenza stampa in sala Chilesotti per la presentazione del nuovo sito turistico comprensoriale “Bassano e dintorni” (www.bassanoedintorni.it), online da oggi, con sottotitolo, ovvero payoff come dicono quelli bravi: “dove valle e pianura si incontrano”.

Foto Alessandro Tich

Si tratta del primo risultato del tavolo di lavoro dedicato al turismo dell’IPA (Intesa Programmatica d’Area) Pedemontana del Brenta, l’oggetto misterioso sovracomunale che negli ultimi tempi ha preso finalmente forma e anche sostanza.
Fanno parte dell’IPA i 14 Comuni di Bassano del Grappa, Cartigliano, Cassola, Colceresa, Marostica, Nove, Pianezze, Pove del Grappa, Rosà, Rossano Veneto, Schiavon, Solagna, Tezze sul Brenta e Valbrenta ed è presente per l’occasione una buona rappresentanza dei sindaci coinvolti.
Introducendo l’incontro, il sindaco Pavan ricorda l’approvazione del nuovo documento programmatico dell’IPA che ha portato alla creazione di quattro tavoli di lavoro, suddivisi per quattro macro- argomenti (Acqua; Energia; Turismo e Cultura; Mobilità e Viabilità) sui quali individuare le progettualità territoriali.
“Riguardo al turismo, è già stata portata avanti l’idea del Marchio d’Area ma senza mai spiccare il volo - dichiara il primo cittadino bassanese -. Noi abbiamo cambiato strategia, senza dimenticare il lavoro svolto dal Tavolo di Marketing Territoriale Territori del Brenta, ma mettendo a frutto progettualità più ampie.”
“Il sito turistico comprensoriale è il primo passo - continua Pavan -. Un passo fondamentale che rappresenta la maturità del nostro territorio che lavora in sinergia con la Provincia e con la Regione.”

“Nell’ultimo anno e mezzo l’IPA Pedemontana del Brenta è diventata un vero e proprio laboratorio di idee, sviluppando le progettualità nelle quattro aree.”
Chi lo dice è il vicepresidente vicario di Confcommercio Bassano Elena Scotton, nella sua veste di referente della Commissione Turismo dell’associazione di categoria.
“Il turismo è una leva fondamentale per il nostro territorio - prosegue -. Il percorso è iniziato con lo studio e l’analisi delle esperienze passate, terreno fertile per sviluppare progettualità in linea con la gestione del turismo anche a livello provinciale e regionale.”
Riguardo al sito turistico, ciascuno dei 14 Comuni ha individuato un proprio referente che è stato appositamente formato per utilizzare la piattaforma “per arrivare a una comunicazione turistica unica per tutto il comprensorio bassanese”.
Si tratta del progetto denominato “Infodiffusa” e coordinato dall’Ufficio IAT di Bassano. Con la messa online del sito, anche le pagine social di “Visit Bassano” sono state sostituite con la nuova denominazione di “Bassano e dintorni” che veicolerà tutte le informazioni turistiche e culturali dei Comuni e delle associazioni di categoria aderenti all’IPA.
Elena Scotton anticipa anche i prossimi obiettivi operativi da raggiungere.
Il primo sarà l’implementazione del sito, tramite un tavolo aperto a tutte le categorie economiche, con due nuove aree tematiche.
La prima, “Vivi il territorio”, permetterà a tutti gli operatori economici dell’area (alberghi, ristoranti, eccetera) di poter essere presenti in una sorta di vetrina virtuale e di offrire i propri servizi ai turisti. Sarà a tale scopo sviluppata anche una apposita piattaforma digitale per le prenotazioni e i pagamenti.
La seconda, “Artigianato locale”, sarà una sezione dedicata agli artigiani che contribuiscono a dare lustro al territorio di riferimento.
“Il passo successivo - conclude la rappresentante di Confcommercio - sarà la costruzione di un’immagine coordinata per la creazione di un brand manual digitale. Infine l’obiettivo principale: il Marchio d’Area.”

Le caratteristiche del sito turistico comprensoriale bassanoedintorni.it vengono spiegate da Mirko Lorenzin, coordinatore dell’attività dell’IPA e dell’Unione Montana del Bassanese.
Non mi dilungherò a descriverle: chiunque può visitare il sito per conto suo e navigare tra le varie aree tematiche.
Fondamentalmente, sono presenti le schede relative ai 14 Comuni dell’area, le attività del territorio (luoghi da visitare, arte e cultura, tour e sentieri, sport e tempo libero, enogastronomia) e gli eventi e news sulle manifestazioni offerte dal comprensorio.
Il sito è stato realizzato dallo specialista di marketing digitale Davide Dal Maso.
“È un ragazzo del nostro territorio - sottolinea il sindaco Elena Pavan -, presidente del Movimento Etico Digitale.”
Particolare non secondario: la quasi totalità delle fotografie del sito sono di Cesare Gerolimetto, donate al Museo di Bassano e in quanto tali patrimonio della comunità.
Hanno inoltre collaborato alla realizzazione del portale Federica Forte, del team di Dal Maso, e Raffaella Andreatta dell’Ufficio IAT.
Col nuovo sito viene ufficialmente presentato anche il nuovo logo del progetto, creato da Beatrice Bosa: un’unica immagine che racchiude simbolicamente il sole, il fiume Brenta, la “B” di Bassano rovesciata e le torri merlate di Marostica.
E a proposito di Marostica: gran finale, così come abbiamo iniziato, con Matteo Mozzo.

“Da un anno a mezzo l’IPA ha dato avvio a un’ampia apertura partecipativa che ha gettato le basi per un’importante collaborazione”, dichiara Mozzo in veste di consigliere provinciale.
Poi parla da sindaco di Marostica: “Il turismo è un tema ostico. Non siamo andati solamente oltre i campanili, ma anche oltre le torri. Un’immagine coordinata e condivisa con una progettualità a lungo termine è la migliore strada per fare il bene e il benessere delle nostre comunità.”
In tutto questo generale “vogliamoci bene” all’insegna dell’unione di intenti comprensoriale, c’è anche la battuta finale di Matteo Mozzo, riferita ad una antica rivalità:
“C’è stato un “piccolo attrito” tra Cartigliano e Nove, ora arriveremo alla fusione dei due Comuni.”
Ribatte il sindaco di Cartigliano Germano Racchella, seduto in prima fila, rivolgendosi scherzosamente al pubblico presente: “Dico solo che stiamo pensando di tagliare il ponte.”
Per la serie, come da mio storico titolo sull’argomento: IPA IPA Urrà.

Più visti

1

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.586 volte

2

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 10.058 volte

3

Politica

21-04-2024

Fort Zen

Visto 9.960 volte

4

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.810 volte

5

Attualità

21-04-2024

Norwegian Wood

Visto 9.585 volte

6

Attualità

22-04-2024

La storia siamo noi

Visto 8.167 volte

7

Politica

22-04-2024

Euroberto

Visto 7.075 volte

8

Lavoro

20-04-2024

Cottarelli in cattedra allo Scotton

Visto 6.158 volte

9

Scrittori

21-04-2024

Modalità lettura 3 - n.14

Visto 3.564 volte

10

Scuola

20-04-2024

Giovani scacchisti crescono

Visto 2.620 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.193 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.989 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.415 volte

4

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.451 volte

5

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.450 volte

6

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.448 volte

7

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.082 volte

8

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.965 volte

9

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.806 volte

10

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.586 volte