Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 12-07-2014 13:12
in Cronaca | Visto 4.932 volte
 

Officina Aumma Aumma

Scoperta e sequestrata dalla Finanza un'officina abusiva di autoriparazione a Campagnari di Tezze sul Brenta. L'autofficina era dotata di attrezzature all'avanguardia, con un nutrito parco macchine in riparazione

Officina Aumma Aumma

L'autofficina abusiva di Campagnari di Tezze chiusa e sequestrata dalle Fiamme Gialle

Lo ho pulito le candele e sostituito il filtro dell'olio. Ricevuta o fattura? Neanche a parlarne. Nessuna registrazione contabile, e amici come prima.
Era l'andazzo che dava linfa al bene avviato giro di affari di un'officina abusiva di autoriparazione di veicoli che esercitava illegalmente nel comune di Tezze sul Brenta, nella frazione di Campagnari.
I finanzieri hanno riscontrato che un soggetto, all’interno di una struttura metallica coperta di circa 160 metri quadrati, esercitava l’attività di autoriparazione in assenza di partita Iva, di documentazione contabile/fiscale e delle autorizzazioni prescritte per il regolare esercizio dell’attività.
Al momento dell’accesso i militari si sono trovati difronte un ampio laboratorio, perfettamente attrezzato ed adibito ad officina meccanica, munito di due ponti sollevatori per autovetture, banchi e carrelli da lavoro forniti della più disparata attrezzatura e strumentazione professionale, da far invidia alle più conosciute officine della zona. All’interno della struttura erano ricoverate numerose autovetture, di cui 5 in fase di riparazione.
Le Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro amministrativo dell’attività, dei locali, delle strumentazioni utilizzate e delle numerose parti di ricambio per autoveicoli presenti all’interno dell'officina. Il sequestro operato porterà alla successiva confisca dei beni da parte degli organi competenti.
Nei confronti del responsabile è stata contestata, inoltre, la violazione per la mancata denuncia di inizio attività, che prevede una sanzione amministrativa a che va da 5 a 15 mila euro, nonché la segnalazione alla camera di commercio di Vicenza per gli adempimenti di competenza.
I finanzieri hanno avviato, inoltre, approfondimenti ed accertamenti di natura fiscale per quantificare il volume d’affari realizzato negli anni e sottratto a tassazione dall’intraprendente ma illegale meccanico.
“Le attività abusive, come questa scoperta a Tezze sul Brenta, e di contraffazione in genere - ci dice il cap. Pietro De Angelis, comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Bassano del Grappa - sono violazioni che noi chiamiamo di “impatto trasversale”. Si innestano cioè con tante altre tipologie di violazione di nostra competenza. Oltre a danneggiare il libero mercato, violano parecchie altre norme di legge.”
Officina Aumma Aumma: alle già note categorie del commercio abusivo si aggiungono adesso anche i furbetti dello spinterogeno.