Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 14-09-2021 14:29
in Politica | Visto 6.818 volte

Un quartiere è per sempre

Comunicazione dell’amministrazione Pavan in commissione: “Mandato dei consigli di quartiere prolungato a tempo indeterminato”. Insorge il PD: “Scelta pericolosa, presa senza cercare il dialogo con la città”

Un quartiere è per sempre

Foto Alessandro Tich

È proprio vero: come cantavano i Righeira, l’estate sta finendo. E con l’inizio della scuola riparte anche il dibattito politico sulle tematiche della città, a cui il periodo estivo aveva messo la sordina.
A smuovere le acque fino ad oggi stagnanti del confronto sulle questioni amministrative bassanesi è una nota stampa trasmessa alle redazioni dal Circolo di Bassano del Grappa del Partito Democratico, che dà notizia della decisione dell’amministrazione Pavan, comunicata in commissione consiliare, di “prolungare il mandato dei consigli di quartiere a tempo indeterminato” e nella quale il PD bassanese replica da par suo, come nel testo del comunicato che pubblichiamo di seguito:

COMUNICATO

Consigli di quartiere: scelta assurda.

Lunedì 13, in commissione consiliare, l'amministrazione Pavan ha comunicato (perché non c’è neanche stata discussione) che il mandato dei consigli di quartiere sarà prolungato a tempo indeterminato.
La motivazione ufficiale è che a causa del Covid e della pandemia i consigli di quartiere non abbiano potuto lavorare.

L’impressione legata a questa decisione è però un'altra: anche se i consigli di quartiere dovrebbero essere super partes, la politica è sempre presente. Alle ultime elezioni alcuni presidenti di quartiere hanno appoggiato la sindaca Pavan e le sue liste e dopo due anni di nulla amministrativo, la certezza è che la sindaco Pavan abbia paura del ricambio e del confronto legato alle votazioni nei consigli di quartiere.

La scelta di non indire elezioni, anche solo per i consigli di quartiere, è una scelta tanto precisa quanto pericolosa. È stata una decisione presa senza neanche cercare il dialogo con la città intera, su una questione molto delicata come la partecipazione al voto dei cittadini.
È una scelta politica e la giunta Pavan dovrà rendere conto ai bassanesi.

Pubblicità

MostraOpera EstateCelebrazioni Ponte

Più visti