Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 09-11-2012 21:07
in Attualità | Visto 2.522 volte
 

“Il carrello per scaricare le piante? Gli metta il ticket”

All'inaugurazione di una pasticceria in via Verci, un vigile impone agli addetti di spostare il carrellino dal marciapiede e di parcheggiarlo a pagamento sulle strisce blu

“Il carrello per scaricare le piante? Gli metta il ticket”

La pasticceria inaugurata (con imprevisto) in via Verci. Foto Alessandro Tich

L'episodio, riferito oggi in conferenza stampa dai vertici di Confcommercio Bassano e confermato dai diretti interessati, è curioso ma anche sintomatico di un certo eccesso di zelo che talvolta contraddistingue gli applicatori delle normative vigenti.
E' accaduto in occasione della recente inaugurazione della pasticceria “Ottocento” in via Verci a Bassano del Grappa: durante le fasi di preparazione dell'apertura ufficiale del negozio, alcuni addetti stavano allestendo delle piante ornamentali, di contorno all'evento inaugurale, scaricandole da un carrello.
E' quindi sopraggiunto un vigile, che ha intimato agli operatori di spostare il carrellino dal marciapiede in quanto occupava suolo pubblico, e di parcheggiarlo sulle strisce blu. Per evitare sanzioni, agli esterrefatti allestitori non è rimasto altro che spostare il carrello da lavoro di qualche metro, nello spazio del parcheggio a pagamento, con tanto di regolare ticket saldato al parcometro.
“E' un atteggiamento controproducente per il commercio, soprattutto in questo momento difficile - commenta Riccardo Antoniolo, titolare della pasticceria “Ottocento” e dell'omonimo ristorante -. Bisogna rispettare le regole, ma bisogna anche cercare di capire le situazioni.” Un'inaugurazione all'insegna dei dolci che si lascia dietro un bocconcino amaro.
Pubblicato da ilmilaz il 09 nov 2012 22:15 | Segnala abuso
Benvenuto in centro, Ricky. 1000 euro di parchimetro all'anno. Più multe.
Pubblicato da ilmilaz il 09 nov 2012 22:25 | Segnala abuso
Ah, ricordarsi della Cosap.
Pubblicato da robertoastuni il 10 nov 2012 00:58 | Segnala abuso
Ok, però non strumentializzamo l'accaduto! Sembrerebbe una risposta al Sindaco dopo la "lettera aperta". Io sono sempre per il dialogo, ho imparato a mie spese che sarebbe meglio "fare un bel respiro" prima di buttarsi a capofitto contro quelle che comunque sono ingiustizie. Mi dispiace per Ricky perchè lui davvero non merita questo.
Pubblicato da ml69 il 10 nov 2012 09:14 | Segnala abuso
Questi episodi sono sempre successi a bassano fin dalla notte dei tempi non scandalizziamoci in qualche maniera dovranno pur compensare con la zelanteria nei confronti di qualch'uno Pultroppo per richy non fai parte della elite del centro
Pubblicato da piccolino il 10 nov 2012 09:46 | Segnala abuso
Si vede la formica e non l' elefante.
Pubblicato da rogas il 10 nov 2012 16:24 | Segnala abuso
Non capisco dove sta il problema. Il codice della strada stabilisce che il marciapiede e' la parte della strada "riservata" al transito dei pedoni, se non diversamente segnalato. Sarebbe interessante conoscere la piu' dettagliata dinamica dell' accaduto solo descritta sinteticamente per "riporto" nell' articolo. Ipotizzando. Se il marciapiede e' quello, non larghissimo, che appare nella foto, parzialmente occupato da vasi ornamentali ed il carrello era tale da togliere ulteriore, se non tutto, ai pedoni lo spazio di transito loro riservato costringendoli magari a "scendere" sulla carreggiata, sulla quale transitano i veicoli, ben ha fatto l' agente del traffico, suppongo, ad invitare a spostarlo; che poi sia stato scelto di farlo stazionare in una delimitazione di sosta blu pagando il relativo tiket, come fanno tutti i cittadini in condizioni analoghe, mi pare del tutto nella "normalita' " del rispetto delle regole o per qualcuno mi sfuggono regole "zelanti" particolarmente regolanti? Mi spiace per la, forse, leggera amarezza che probabilmente ha provato chi meritoriamente arrichisce il centro storico di una nuova attivita' che quanto prima mi andro' a godere.
Pubblicato da ml69 il 10 nov 2012 16:48 | Segnala abuso
Rogas E' questione di buon senso visto l'evento Pero' mi viene anche da chiedermi: quanto grande era sto carretto ?
Pubblicato da abc il 10 nov 2012 17:10 | Segnala abuso
.. quanto un carrello dello spesa, centimetro più centimetro meno. non mi stupirei se a breve iniziassero a multare i turisti che usano il trepiede per le foto ... per "l'occupazione del suolo pubblico" ....!!!!
Pubblicato da ml69 il 10 nov 2012 18:27 | Segnala abuso
O O L O Sono stupefatto
Pubblicato da andrea72 il 11 nov 2012 15:42 | Segnala abuso
Non sarebe certo la prima volta che i vigili di Bassano agiscono volutamente in maniera esagerata con la precisa volontà di far ricadere la "colpa" sull'amministrazione Cimatti... forse qualcuno in via Vittorelli ha troppa nostalgia di un assessore fascista...
Pubblicato da n10 il 11 nov 2012 15:58 | Segnala abuso
Ero presente all'accaduto, visto che parliamo di codice della strada, il carrello in questione è un carrello a due ruote da bicicletta con il cassone in legno, per spiegare meglio, quello che usava nostro nonno per andare sui campi, a conduzione manuale. Non è un veicolo che può sostare sulle strisce blu e pagare il ticket... la legge italiana ha mille sfaccettature... Resta il fatto che ci vuole sempre un po' di coerenza, sul marciapiede si passava tranquillamente. Diciamo che è stato un bel benvenuto in centro storico ad una nuova bottega, in bocca al lupo Ricky.
Pubblicato da rogas il 11 nov 2012 16:13 | Segnala abuso
n 10, giusto per capire, letto che c' eri, il marciapiede e' quello della fotografia?
Pubblicato da rogas il 11 nov 2012 16:19 | Segnala abuso
.........scusa intendevo quello che appare costituito di lastre di pietra od e' allargato oltre?
Pubblicato da vittoriofasolo il 11 nov 2012 16:59 | Segnala abuso
Sarebbe buon giornalismo fornire informazioni più ampie, del tipo: " il vigile è arrivato ed ha preteso l'immediato spostamento del carrello"? oppure " dopo un qualche tempo di intelligente attesa ha constatato l'occupazione esagerata del marciapiede "? perchè i due casi sarebbero diversi: nel primo caso ci troveremmo di fronte al classico personaggio ottuso cui affidare la divisa è un esercizio rischioso, nel secondo a persone che hanno scientemente deciso di correre il rischio e prendere in giro il prossimo. Senza queste informazioni si discute, come quasi sempre, a vanvera.
Pubblicato da n10 il 12 nov 2012 11:21 | Segnala abuso
Si il marciapiede è quello grande, rifatto pochi anni fa ed allargato. Per intenderci la pasticceria e a qualche metro dal Magazzino del Caffè.
Pubblicato da ramonserrano il 12 nov 2012 19:29 | Segnala abuso
Tanto per dare qualche informazione in più, il carretto si vede qui: www.ottocentoparole.com/la-pasticceria-e-aperta/
Pubblicato da ilmilaz il 12 nov 2012 19:53 | Segnala abuso
Continuo a non capire dove fosse il problema:ok, non era piccolo, ma per una soluzione davvero temporaneissima... Cmq LOL per le facce da inaugurazione che non ne saltano una!
Pubblicato da ml69 il 12 nov 2012 23:18 | Segnala abuso
certo che siamo presi male, ha usato un mezzo ecologico e ancora non va bene
Pubblicato da rogas il 13 nov 2012 08:56 | Segnala abuso
Codice della strada: -Art. 3. Definizioni stradali e di traffico ....omissis 33) Marciapiede: parte della strada, esterna alla carreggiata, rialzata o altrimenti delimitata e protetta, destinata ai pedoni. 34) Parcheggio: area o infrastruttura posta fuori della carreggiata, destinata alla sosta regolamentata o non dei veicoli. .....omissis Art. 48. Veicoli a braccia. 1. I veicoli a braccia sono quelli: a) spinti o trainati dall'uomo a piedi; b) azionati dalla forza muscolare dello stesso conducente. Ognuno e' poi libero di scegliere il rispetto o no delle regole subendone le conseguenze se un agente del traffico rileva l' infrazione, agente che in questo caso ha valutato con buon senso la situazione invitando a spostare il "veicolo a braccia" dal "marciapiede" destinato ai pedoni, e non sanzionando.
Pubblicato da robinet il 13 nov 2012 11:46 | Segnala abuso
@rogas. sei di una pedanteria imbarazzante.....
Pubblicato da ramonserrano il 13 nov 2012 12:13 | Segnala abuso
@rogas: sinceramente non mi interessa più di tanto degli articoli (come fa ogni italiano tranne te...), qui la discussione è sul buon senso e sul contesto, non sulla legalità nuda e cruda.
Pubblicato da rogas il 13 nov 2012 12:31 | Segnala abuso
Cioe' si vuole che tutto funzioni regolato per il meglio ma quando ci fa comodo non vale. Tanti Auguri e chiudo.

Più visti