Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Only the Help

Emergenza Ucraina: Fondazione OTB - Only the Brave a supporto di UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, per un primo sostegno economico alle famiglie in fuga

Pubblicato il 02-03-2022
Visto 7.072 volte

Si acuisce di ora in ora l’emergenza umanitaria per la crisi bellica in Ucraina. Dal Paese dell’Est attaccato dai russi è ormai in corso un esodo di dimensioni epocali. Profughi e sfollati si riversano a migliaia nel resto d’Europa, in Italia e anche nel Veneto sono già tra noi e le previsioni del numero di rifugiati in fuga dalla nazione invasa, da qui ai prossimi giorni, sono a 6 zeri. Soltanto oggi, secondo fonti ONU, le persone fuggite dal conflitto risultano essere circa 836mila. Le istituzioni pubbliche, compresa la Regione Veneto, si sono già attivate per gestire la complessa macchina dell’accoglienza e degli aiuti.
Ma importanti contributi arrivano anche dal settore privato. OTB Foundation, la fondazione del Gruppo OTB - Only the Brave, fondato da Renzo Rosso, annuncia un’operazione di sostegno a UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, presente in Ucraina con il proprio personale per gli interventi di prima necessità a favore degli esuli di guerra in uscita dal loro Paese.
Ne dà notizia la stessa OTB Foundation, con un comunicato stampa trasmesso in redazione, che pubblichiamo di seguito:

Foto inviata da OTB Foundation. © REUTERS/Alexander Ermochenko


COMUNICATO

OTB FOUNDATION E UNHCR PER L’UCRAINA

UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, lancia un appello per l’emergenza Ucraina e OTB Foundation prontamente risponde. La fondazione del Gruppo OTB ha accolto per prima l’urgente appello lanciato da UNHCR a supportare le persone e le famiglie costrette alla fuga all’interno dei confini nazionali e verso i Paesi limitrofi.
A meno di una settimana dall’inizio delle operazioni armate, è molto difficile indicare con precisione il numero di sfollati interni in Ucraina, ma si stima che oltre 100 mila persone abbiano dovuto abbandonare le proprie case per mettersi al riparo. Più di 600 mila rifugiati hanno già attraversato le frontiere dell’Ucraina in cerca di sicurezza nei paesi confinanti, ma i numeri crescono di ora in ora.
UNHCR è presente con il suo personale in Ucraina, dove ha pre-posizionato scorte di beni di prima necessità che vengono distribuiti compatibilmente con le condizioni di sicurezza sul terreno, estremamente ridotte in questa fase anche per il personale umanitario. L’Agenzia ONU per i Rifugiati ha una presenza di lunga data anche in Polonia, Romania, Moldavia e Ungheria, dove in queste ore sta supportando i Governi nell’accoglienza e assistenza ai rifugiati e coordinando la risposta all’emergenza da parte delle diverse agenzie delle Nazioni Unite e delle ONG.
Grazie all’aiuto di OTB Foundation, UNHCR potrà assicurare un primo sostegno economico diretto alle famiglie in fuga per aiutarle a far fronte ai bisogni più urgenti.
Arianna Alessi, vicepresidente di OTB Foundation: “Nessuna guerra è giustificata perché colpisce in primis civili inermi senza nessuna colpa, e le prime vittime sono sempre le stesse, donne e bambini. OTB Foundation collabora da lunga data con UNHCR a progetti di supporto ai rifugiati e agli sfollati nel mondo, in Afghanistan come in Mozambico. È l’organizzazione di riferimento nelle emergenze internazionali con presenza capillare che aiuta concretamente i rifugiati, sapendo come muoversi in maniera efficace e coordinata. La crisi è purtroppo in continua evoluzione e siamo in contatto anche con le organizzazioni che stanno gestendo l’arrivo delle persone in fuga dall’Ucraina verso il nostro Paese per aiutarle ad assicurare loro un’integrazione più rapida e completa possibile”.
“Ringraziamo OTB Foundation per essere al nostro fianco anche in questa ennesima drammatica crisi”, ha dichiarato Chiara Cardoletti, Rappresentante UNHCR per l’Italia, la Santa Sede e San Marino. “In questo momento, come in tutte le emergenze umanitarie, il ruolo del settore privato è fondamentale in quanto poter contare su un sostegno finanziario immediato ci consente di agire rapidamente e salvare vite umane, è una corsa contro il tempo. La situazione è molto fluida e cambia di ora in ora ma, finché le condizioni di sicurezza ce lo consentiranno, noi rimarremo in Ucraina per garantire assistenza umanitaria ovunque sia necessario e possibile”.

Per contribuire a donare a UNHCR bit.ly/emergenza-in-ucraina
Per informazioni sulla crisi in Ucraina www.unhcr.org/it/cosa-facciamo/emergenze/ucraina/

Più visti

1

Attualità

21-09-2023

DREAM-Alert

Visto 9.873 volte

2

Attualità

22-09-2023

Rock Around the Clock

Visto 9.739 volte

3

Attualità

22-09-2023

Blu Corea

Visto 9.241 volte

4

Attualità

19-09-2023

Gratis et amore Dei

Visto 9.192 volte

5

Politica

20-09-2023

Magari Fosse

Visto 9.007 volte

6

Attualità

19-09-2023

Radiofreccia

Visto 8.861 volte

7

Attualità

19-09-2023

ZZ Top

Visto 8.373 volte

8

Attualità

21-09-2023

Yomo Sapiens

Visto 8.292 volte

9

Politica

24-09-2023

Municipios Cinemas

Visto 6.342 volte

10

Attualità

25-09-2023

“Bassanesi, frateli, dàme ‘na man!”

Visto 4.354 volte

1

Politica

27-08-2023

Urban Center

Visto 20.350 volte

2

Attualità

08-09-2023

Storia di un pedone bassanese

Visto 11.433 volte

3

Attualità

29-08-2023

Zero Zero Grappa

Visto 11.238 volte

4

Attualità

15-09-2023

Ho preso un granchio

Visto 10.905 volte

5

Attualità

11-09-2023

Nel blu dipinto di blu

Visto 10.822 volte

6

Attualità

15-09-2023

Antica Trattoria Al Ponte

Visto 10.193 volte

7

Attualità

07-09-2023

Più unico che raro

Visto 10.109 volte

8

Attualità

10-09-2023

Genius Bridge 2, la vendetta

Visto 9.939 volte

9

Attualità

21-09-2023

DREAM-Alert

Visto 9.873 volte

10

Attualità

05-09-2023

Zona Pedonale

Visto 9.857 volte