Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 13-03-2018 19:16
in Tendenze | Visto 1.075 volte
 

Compiti per casa

“Vivere bene a Bassano: la qualità degli edifici”. Quattro incontri pubblici in città tra cittadini ed esperti per saperne di più su risparmio energetico, rischio sismico e sicurezza domestica

Compiti per casa
Compiti per casa: ma questa volta si tratta di informazioni utilissime.
Si intitola “Vivere bene a Bassano: la qualità degli edifici” ed è un ciclo di incontri pubblici tra cittadini ed esperti organizzato in città dai diversi Ordini professionali collegati a vario titolo al tema della casa (architetti, ingegneri, geometri e commercialisti), in collaborazione con l'Amministrazione comunale e col patrocinio delle associazioni di categoria. Lo scopo dell'iniziativa, come sottolineato dalla locandina di presentazione, è quello di proporre un “percorso di conoscenza consapevole per vivere bene nelle nostre case, al riparo dagli infortuni domestici, attenti ai consumi e al riparo dal rischio sismico”.
Il programma è partito proprio oggi con il primo appuntamento ospitato in serata nella sala consiliare del municipio e dedicato al tema introduttivo “Vivere bene o vivere meglio?” con gli interventi di Marco Fregatti (ingegnere e sociologo), Enrico Farinatti (geologo), Stefano Zanforlin (ingegnere), Renzo Cortese (tecnico del Comune di Bassano) ed Enrico Oriella (ingegnere e moderatore dell'incontro).
Si proseguirà con altri tre incontri, tutti fissati dalle 19 alle 20.30 in altrettante sedi della città. Martedì 20 marzo, presso la sede di quartiere XXV Aprile, sarà affrontato l'argomento “Risparmio energetico: come migliorare l'efficienza energetica nella propria abitazione”. Martedì 27, nella sala del Centro Ricreativo Parrocchiale di San Lazzaro in via S. Giuseppe, riflettori puntati su “Rischio sismico: come prendersi cura della propria abitazione”.
Infine martedì 10 aprile, nella sala del quartiere Margnan-Conca d'Oro in via Marco D'Aviano, sarà approfondito il tema “Sicurezza in casa: prevenzione e manutenzione dei rischi”. L'ingresso a tutti gli incontri è libero. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all'Ufficio IAT allo 0424 519917.

Più visti