Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Cronaca

Rientrato allarme antrace in largo Parolini

Busta sospetta con polvere bianca alla sede della CGIL. Malore per un'impiegata del sindacato. Durante le operazioni di soccorso zona isolata ed evacuata. I primi test escludono l'ipotesi antrace

Pubblicato il 26-04-2017
Visto 3.232 volte

Canova

Scene da telefilm e grande apprensione, questa mattina attorno alle 10.15, in largo Parolini in città. A far scattare l'allarme, l'apertura di una busta fatta recapitare alla sede della CGIL, contenente all'interno della polvere bianca. Un'impiegata del sindacato, dopo avere aperto la busta, ha accusato un malore lamentando irritazioni cutanee e lievi sintomi asmatici.
È stato immediatamente lanciato l'allarme e sul posto sono accorsi, in forze, vigili del fuoco, sanitari del Suem 118, carabinieri e agenti del Commissariato di PS. Il contatto con la polvere ha coinvolto direttamente due impiegati e indirettamente altre cinque persone.
I due dipendenti della CGIL direttamente contaminati dalla sostanza sono stati assistiti da personale del 118 appositamente formato.

Foto: Vigili del Fuoco

Nella prima fase dell'intervento l'area è stata isolata, transennata, circondata da un cordone di sicurezza e le persone che si trovavano dentro i locali del sindacato, una ventina in tutto, sono state trattenute e fatte lavare a scopo preventivo per evitare possibili contaminazioni.
Contestualmente sono stati fatti evacuare tutti i residenti del condominio e i titolari e clienti degli uffici ed esercizi situati nelle pertinenze: Immobiliare Moretto, che amministra il condominio, e Parrucchiere “Da Ezio”.
La busta contenente la polvere urticante è stata recuperata dagli specialisti dalla squadra NBCR (Nucleare-Biologico-Chimico-Batteriologico) dei vigili del fuoco di Mestre, sigillata all'interno di un contenitore e inviata, tramite una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei carabinieri, al laboratorio di analisi degli stessi vigili del fuoco NBCR di Mestre.
I primi test delle analisi delle spore di sospetto antrace, effettuati presso il laboratorio, hanno dato esito negativo. Seguiranno altri test a cura sempre del NBCR di Mestre e dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie di Legnaro (Pd).
I tempi di risposta delle nuove analisi sono attesi entro 48 ore.
L'allarme è rientrato alle 14.30, quando l'intervento in largo Parolini è terminato.

Più visti

1

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 6.451 volte

2

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 6.125 volte

3

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 5.321 volte

4

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 5.017 volte

5

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 4.113 volte

6

Attualità

29-11-2022

L’industriale e il contadino

Visto 3.898 volte

7

Attualità

29-11-2022

L’erba del vicino

Visto 3.611 volte

8

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 3.391 volte

9

Teatro

29-11-2022

LA stagione teatrale bassanese apre con Servo di scena

Visto 1.981 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.259 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.410 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.144 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.579 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.547 volte

6

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.446 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.380 volte

8

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.324 volte

9

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.276 volte

10

Attualità

10-11-2022

Sei personaggi in cerca di attori

Visto 6.918 volte