Pubblicato il 17-02-2011 19:30
in Associazioni | Visto 3.092 volte

Riscoprire la montagna con il CAI

Presentata la nuova edizione del corso di escursionismo ambientale organizzato dal CAI cittadino, alla scoperta delle nostre montagne, da conoscere e amare

Riscoprire la montagna con il CAI
119 anni e non mostrarli: la sezione CAI di Bassano, nata il 12 novembre 1892, 1600 associati all’attivo, vanta una lunga e ininterrotta storia di vita associativa, tuttavia animata da uno spirito ricco di entusiasmo e prodigo di iniziative.
Rientra fra queste il “Corso di Escursionismo Ambientale” che il gruppo ha presentato al pubblico lo scorso 5 febbraio. Un’iniziativa aperta a tutti coloro i quali desiderino “riscoprire la montagna coniugando l’attività di escursionismo con l’osservazione, lo studio, l’analisi dei molteplici aspetti dell’ambiente montano nella sua complessità naturalistica, storica e culturale”.
A questo scopo il corso prevede lezioni teoriche che passano in rassegna l’equipaggiamento e i materiali per l’escursionismo, la cartografia e l’orientamento, il comportamento dell’escursionista in ambiente montano fino alla medicina e al pronto soccorso in montagna. E non possono mancare naturalmente le uscite per “iniziare a muoversi in autonomia e con soddisfazione in montagna” e che proseguiranno fino alla fine di giugno.
È ancora possibile iscriversi, la partecipazione al corso è aperta a tutti i soci CAI in regola con il tesseramento per l’anno 2011 e la quota di iscrizione è di 20 €.
L’escursionismo sociale è l’attività cardine della sezione cittadina, che organizza programmi durante tutto l’anno con itinerari adatti per difficoltà e stagione e con caratteristiche diverse: dalle escursioni primaverili e autunnali alle più impegnative alpinistiche estive, alle escursioni invernali con le "ciaspe" o escursionismo con gli sci, ricche di fascino. Ma quel che conta, si legge nel sito dell’associazione, è che “la gita sociale è momento di fraternità, di amicizia e solidarietà” secondo lo spirito del gruppo.
Ma per chi desidera conoscere l'ambiente montano, la sezione bassanese del CAI offre un’ampia gamma di possibilità, dall’Alpinismo Giovanile per i ragazzi, alla Scuola Alpinismo, al Gruppo Naturalistico "Antonia Dal Sasso", che promuove la conoscenza della natura alpina e la difesa del suo ambiente, fino al Gruppo Senior "Antonio Bizzotto " che organizza invece gite “per i giovani di ieri”.
Inoltre, il Gruppo CAI di Bassano si occupa della manutenzione dei sentieri del Grappa e ne cura la segnaletica, oltre a gestire la manutenzione della celebre palestra di roccia di Valle Santa Felicita; con un antica attività editoriale pubblica e aggiorna la cartografia del Massiccio del Grappa, dal Canale di Brenta al Piave. E ancora, il gruppo "Geo-CAI" organizza periodici corsi di introduzione al misterioso mondo della speleologia. Dal 1990 è attiva la sottosezione "Canal di Brenta", con sede a Valstagna, che organizza programmi propri i soci residenti nel territorio.

Per informazioni ed iscrizioni: Sede CAI di Bassano del Grappa Via Schiavonetti 26/O
ORARI DI APERTURA: Martedì e Venerdì ore 21.00 - 22.30, Giovedì ore 18.00 - 19.00
Telefono: 0424 227996
www.caibassanograppa.com

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti