Canova
Canova

Rebecca LuisettoRebecca Luisetto
Giornalista
Bassanonet.it

Scuola

Zen: “I giovani, la cosa più bella del mondo”

L’ex preside del liceo classico “G.B. Brocchi” diventa gestore dell’Istituto Vescovile “Antonio Graziani”

Pubblicato il 14-02-2022
Visto 3.197 volte

Canova

Gianni Zen, già preside del liceo classico “G.B. Brocchi” e di altre realtà scolastiche del bassanese, ora è diventato gestore dell’Istituto Vescovile “Antonio Graziani”.
Lo scorso gennaio, infatti, il vescovo Beniamino Pizziol ha richiesto che l’ex dirigente scolastico divenisse gestore amministrativo e giuridico dell’istituto per un incarico di durata triennale.

Gianni Zen

“Sono pensionato e resto pensionato, ma non appena mi è stato chiesto di rivestire questo nuovo incarico ho accettato di buon grado, lo intendo come un servizio per la mia comunità”.

Zen, dunque, dopo essersi ritirato in pensione per dedicarsi alla sua famiglia, non è riuscito totalmente a destinare il suo tempo al riposo, ma ha deciso di tornare a dare una mano come volontario. Anche questa volta destino vuole che torni in qualche modo a contatto con la sfera dell’istruzione.

“Devo ammettere che l’ambiente della scuola mi mancava molto – risponde Zen – e questa proposta mi ha dato l’occasione di rivivere quell’ambiente vivace e fresco abitato dalla gioventù di cui avevo grande nostalgia. Il Graziani ha circa 300 studenti, che vanno dall’asilo nido all’età della scuola superiore di primo grado, mettendo davanti ai miei occhi una vera e propria crescita”.

Dalle sue parole è percepibile una forte emozione, anche se ci tiene a ribadire che non coordinerà la didattica, ma si occuperà soltanto della parte amministrativa.

“Sarà sicuramente una bella sfida, ma credo che i volti sorridenti dei giovani, che sono la materia del nostro futuro, saranno proprio ciò che mi darà la forza per dare il mio meglio. In questi tempi difficili bisogna riconoscere che il sistema scolastico ha dovuto faticare per potersi reggere in piedi, così tanto che è doveroso ringraziare gli sforzi degli stessi alunni, degli insegnanti e dei dirigenti, coloro che effettivamente compongono la scuola. Pertanto, credo che sia più che doveroso dedicare il mio tempo all’ambiente che cresce e forma le nuove generazioni, per me i giovani rimangono sempre la cosa più bella del mondo”.

Più visti

1

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.027 volte

2

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 7.992 volte

3

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 6.956 volte

4

Attualità

29-11-2022

L’industriale e il contadino

Visto 6.724 volte

5

Attualità

01-12-2022

Le due verità

Visto 6.688 volte

6

Attualità

01-12-2022

L’Isola dei Dubbiosi

Visto 6.314 volte

7

Attualità

29-11-2022

L’erba del vicino

Visto 6.265 volte

8

Attualità

02-12-2022

Dynasty

Visto 4.369 volte

9

Magazine

01-12-2022

Una Madonna, un artista e Tre Briganti

Visto 3.777 volte

10

Teatro

29-11-2022

LA stagione teatrale bassanese apre con Servo di scena

Visto 3.270 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.312 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.429 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.166 volte

4

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.027 volte

5

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 7.992 volte

6

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.607 volte

7

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.565 volte

8

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.467 volte

9

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.401 volte

10

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.357 volte