Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 13-07-2016 15:18
in Attualità | Visto 15.027 volte
 

Che sia Chiara

Ecco la nuova direttrice dei Musei Civici di Bassano. E’ Chiara Casarin, 41 anni, trevigiana. Terza classificata alla selezione del Comune, ha accettato oggi l’incarico

Che sia Chiara

La dottoressa Chiara Casarin (fonte immagine: vanityfair.it)

Musei Civici di Bassano: habemus direttore. Anzi, direttrice. E questa volta la notizia è definitiva. Dopo il forfait del direttore designato Roberto Pancheri, chiamato ad altro incarico a tempo indeterminato a Trento, e dopo l’annunciata rinuncia della seconda arrivata in graduatoria Sandra Rossi, stipendiata dalla Sovrintendenza di Venezia e in “distacco” temporaneo all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la scelta sul manager che reggerà le sorti dei Musei per il resto del mandato dell’Amministrazione Poletto è caduta sulla terza arrivata alla selezione pubblica indetta dal Comune.
Si tratta di Chiara Casarin, 41 anni, laureata in Semiotica dell’Arte alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, con dottorato di ricerca in Storia dell’Architettura e della città, Scienze delle Arti e Restauro alla Scuola di Studi Avanzati di Venezia. Il suo brillante curriculum, tra le altre cose, registra anche un anno di formazione presso il Centre de Recherche sur les Arts et le langage dell’EHESS di Parigi e un diploma di maestro restauratore con specializzazione in restauro di dipinti e mobili antichi.
E’ attualmente docente a contratto all’Università Ca’ Foscari di Venezia per il corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali.
Ora la sua nuova scrivania sarà quella di via Museo: è pervenuta infatti questa mattina la sua risposta di accettazione dell’incarico, che sarà formalizzato nei prossimi giorni con la firma del contratto.
“Alla selezione per la direzione dei nostri musei si sono iscritti più di settanta candidati e oltre cinquanta hanno affrontato il colloquio - dichiara il sindaco Riccardo Poletto -. I candidati che hanno ottenuto i punteggi migliori erano tutte persone dal profilo eccellente. Do quindi il benvenuto a Chiara Casarin, certo che per formazione, esperienza e sensibilità saprà lavorare bene con noi, per la nostra città e per il territorio.”
Trevigiana di nascita, attualmente residente a Venezia, la nuova direttrice dei Musei di Bassano nella sua pluriennale attività come curatrice di esposizioni d’arte e di pubblicazioni scientifiche ha maturato esperienze sia in Italia che all’estero. Ha lavorato, tra gli altri, per la Soprintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici di Venezia e laguna - Palazzo Ducale, le Gallerie dell’Accademia, la Fondazione Bevilacqua La Masa e Venice Art Society di Venezia; per i Musei civici, il Premio triennale di scultura Arturo Martini e la Fondazione Benetton di Treviso; la Fondazione Carlo Gajani di Bologna.
Giornalista pubblicista, pubblica articoli, saggi e recensioni di eventi artistici e culturali in Artribune, Corriere della Sera e Vanity Fair.
A lei spetta adesso l’arduo ma stimolante compito di risollevare le sorti del Museo Civico e delle altre sedi museali comunali. Che sia Chiara.