Pubblicità

Opera Estate Festival

Pubblicità

Opera Estate Festival

Paolo Massimiliano PaternaPaolo Massimiliano Paterna
Giornalista
Bassanonet.it

Contaminazioni

Italia per la pace?

Tre quesiti per il referendum abrogativo

Pubblicato il 04-07-2023
Visto 4.327 volte

Pubblicità

Opera Estate Festival

Come per altre città d’Italia, anche a Bassano del Grappa è presente la raccolta delle firme per il referendum “Italia per la pace”, ideata dalla Società Cooperativa di Mutuo Soccorso “Generazioni Future” e messa in atto da cittadini che non concepiscono la democrazia rappresentativa come mera accettazione passiva.
I primi due quesiti riguardano l’ambito dell’attuale conflitto europeo: la fornitura di mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari a favore dell’Ucraina, e la derogabilità dal regime di divieto di esportazioni di armi in territori belligeranti.
Posizioni giudicate in contrasto con l’articolo 11 della Costituzione italiana.

E’ fondamentale raccogliere 500.000 firme per ogni quesito per potere avviare la consultazione referendaria in Italia


Il referendum abrogativo è previsto dall'art. 75 della nostra Costituzione, e stabilisce che 500.000 cittadini o 5 Consigli regionali, possano proporre all'intero corpo elettorale “l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge".

L’obbiettivo sembra tutt’altro che irraggiungibile, incontrerebbe infatti il pensiero di molti italiani secondo i sondaggi dell’Ipsos Group S.A., società multinazionale di ricerche di mercato e consulenza con sede a Parigi, che scrive: “Nonostante vi sia la percezione che la maggior parte degli italiani si schieri dalla parte dell’Ucraina, la realtà sembra essere un’altra: quasi il 50% dei rispondenti non si schiera ed è minima la quota di intervistati che rivela di patteggiare per la Russia […] il giudizio sull’informazione continua ad essere critico: il 40% sostiene che sia troppo sbilanciata a favore dell’Ucraina e di Zelensky.” (www.ipsos.com/it-it/russia-ucraina-ultime-news-italiani-riducono-timori-scoppio-terza-guerra-mondiale-3-monitoraggio-ipsos)

Il terzo quesito concerne la sanità pubblica, al fine impedire la tendenza alla privatizzazione dei servizi per la salute ed ogni eventuale conflitto di interessi nell’allocazione di fondi pubblici. Il quesito vuole cancellare la previsione di legge per cui le Regioni possono ammettere la partecipazione di soggetti privati nella pianificazione sanitaria. Non si vuole perciò allontanare i privati convenzionati dalla gestione sanitaria, ma mantenere la programmazione esclusiva responsabilità del settore pubblico, ciò attraverso l’abrogazione dell’art. 1 (Programmazione sanitaria nazionale e definizione dei livelli uniformi di assistenza), comma 13, decreto legislativo n. 502/1992 (Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell’art. 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421 (Gazzetta Ufficiale n. 305 del 30 dicembre 1992 – Supplemento ordinario n. 137)) limitatamente alle parole “e privati e delle strutture private accreditate dal Servizio sanitario nazionale”.

Descrizione dei tre argomenti è disponibile al link generazionifuture.org/il-significato-del-referendum-contro-la-guerra-e-a-favore-della-sanita-pubblica/i-quesiti/

Su www.generazionifuture.org, è possibile firmare direttamente, su generazionifuture.org/il-significato-del-referendum-contro-la-guerra-e-a-favore-della-sanita-pubblica/mappa-banchetti/
è presente la mappa per trovare il banco di raccolta firme nella propria città.
La sottoscrizione è anche possibile negli uffici del Comune cui si è iscritti nelle liste elettorali.
Il termine ultimo di presentazione delle firme è il 22 luglio. In caso di successo, perché il referendum sia valido deve essere raggiunto il quorum di validità, devono cioè partecipare alla votazione la maggioranza degli aventi diritto.

    Press Edition New

    Bassanonet.it Press Edition

    Più visti

    1

    Politica

    05-07-2024

    È giunta l’ora

    Visto 11.625 volte

    2

    Politica

    08-07-2024

    Giada adesso

    Visto 10.364 volte

    3

    Politica

    09-07-2024

    Via col Momento

    Visto 10.261 volte

    4

    Politica

    05-07-2024

    Luigi VII

    Visto 10.233 volte

    5

    Attualità

    05-07-2024

    Giro attorno al Fondo

    Visto 10.084 volte

    6

    Manifestazioni

    08-07-2024

    Sold Out per i Take That al Marostica Summer Festival

    Visto 8.114 volte

    7

    Manifestazioni

    07-07-2024

    Emma Marrone: una femme fatale sul palco di Marostica

    Visto 7.554 volte

    8

    Lavoro

    05-07-2024

    Si amplia l’offerta dell’ITS Academy Meccatronico

    Visto 6.578 volte

    9
    10

    Industria

    08-07-2024

    Le mappe dei tesori

    Visto 5.880 volte

    1

    Elezioni 2024

    12-06-2024

    Per chi suona la campagna

    Visto 31.284 volte

    2

    Elezioni 2024

    19-06-2024

    Ultime lettere di Elena Pavan

    Visto 29.077 volte

    3

    Elezioni 2024

    21-06-2024

    Facoltà di voto

    Visto 28.587 volte

    4

    Elezioni 2024

    19-06-2024

    Impegno per Roberto

    Visto 27.800 volte

    5

    Elezioni 2024

    15-06-2024

    Tutti insieme apparentemente

    Visto 25.333 volte

    6

    Elezioni 2024

    17-06-2024

    Tribuno del popolo

    Visto 24.917 volte

    7

    Elezioni 2024

    18-06-2024

    Press conference

    Visto 24.166 volte

    8

    Elezioni 2024

    24-06-2024

    Gratta e Finco

    Visto 22.513 volte

    9

    Elezioni 2024

    20-06-2024

    Big Bang

    Visto 22.323 volte

    10

    Elezioni 2024

    17-06-2024

    La confederAzione

    Visto 21.949 volte