Pubblicato il 03-03-2010 01:00
in Attualità | Visto 3.729 volte

Al Liceo Scientifico Da Ponte va in scena l'eccellenza

Nel corso di "Alpe Adria 2010" circa 300 studenti provenienti da tutta Europa si sfideranno in competizioni sportive ed intellettuali presso l'Istituto Superiore cittadino

Al Liceo Scientifico Da Ponte va in scena l'eccellenza

La conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa.

Austria, Slovenia, Romania, Croazia. E l'Italia, naturalmente. Saranno queste le nazioni rappresentate nel corso di "Alpe Adria 2010", l'appuntamento pluridisciplinare che da ormai 16 anni coinvolge i Licei Scientifici dei paesi menzionati.
I migliori studenti delle scuole coinvolte si contenderanno il primato nelle diverse discipline trattate: matematica, fisica, chimica, biologia; ma anche scacchi, musica, grafica e fotografia, pallavolo, calcetto ed atletica.
L'iniziativa, che porta il nome della Comunità di Lavoro fondata a Venezia nel novembre del 1978, si inserisce nel contesto e nello spirito di quei contatti socio-culturali tra Paesi confinanti o meno auspicati nel momento stesso della fondazione dell'Istituzione.
Quest'anno tocca al Liceo Scientifico Da Ponte ospitare la contesa, articolata nelle giornate di giovedì 4 e venerdì 5 marzo prossimi: un programma ricchissimo che vedrà i partecipanti coinvolti in un vero e proprio "tour de force" dell'eccellenza.
"Siamo orgogliosi e felici di partecipare ancora ad un evento tanto importante - spiega il Professor Gianfranco Gottardi, tra i più attivi organizzatori dell'iniziativa - in un momento in cui la gratificazione ed il riconoscimento dell'eccellenza sono temi tanto centrali nel panorama scolastico nazionale". Gli Istituti partecipanti (provenienti da Udine, Nova Gorica, Villach, Opatija e Timisoara) selezioneranno i propri migliori elementi nelle varie discipline: ogni scuola proporrà diversi quesiti per le varie materie, che poi verranno affrontate nel corso di una competizione che sarà organizzata in squadre miste di ragazzi e ragazze per gli impegni sportivi e singolarmente per le prove teoriche. Test scritti che saranno ovviamente in inglese, con i migliori elementi del Liceo cittadino a fare da interpreti.
"Rispetto agli altri anni - prosegue Gottardi - abbiamo deciso di stilare classifiche individuali e non per forza 'd'Istituto' per offrire ai ragazzi coinvolti una gratificazione ancora maggiore. Questo non per esasperare la competizione, ma per stimolare maggiormente gli studenti. Nel corso della prima giornata di gare le graduatorie saranno ancora di gruppo, per diventare poi individuali nelle sfide previste per venerdì".
"Abbiamo coinvolto nell'organizzazione dell'evento anche gli studenti che non parteciperanno alle gare, - spiega Gaetano Sicilia, Preside del Liceo Da Ponte – riproponendo in scala minore i principi di partecipazione e condivisione di cui questa manifestazione si vuole fare promotrice.
Con ‘Alpe Adria 2010’ il confronto non sarà solo tra studenti, ma anche tra gli insegnanti: c’è la possibilità di confrontarsi sulle diverse metodologie di insegnamento, con l’arricchimento che ne consegue. Sarà possibile mettere in atto uno scambio interculturale concreto".
I ragazzi che parteciperanno frequentano quasi tutti il biennio conclusivo nei rispettivi licei, salvo qualche caso particolare di “eccellenza precoce”: chiunque fosse interessato a vedere da vicino gli sfidanti potrà liberamente assistere alle prove teoriche e sportive presso le aule scolastiche, il Campo Scuola di Atletica Leggera di Santa Croce o al Pala Bassano.
Che dire: vinca il migliore, tra i migliori.

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti