Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 08-12-2009 03:25
in Cronaca | Visto 5.190 volte

Con le armi bianche alla festa da ballo

Sequestrati dalla polizia cinque coltelli concepiti per l'offesa alle persone. Erano in possesso di alcuni partecipanti alla festa al “Desafio” di Marchesane. Uno dei coltelli è l'arma del delitto

Con le armi bianche alla festa da ballo

Quattro delle cinque armi bianche sequestrate dalla polizia. L'ultima a destra, un coltello di oltre di oltre 20 centimetri, è la probabile arma del delitto

Alla festa da ballo come alla guerriglia urbana.
E' l'inquietante particolare emerso dalle indagini di polizia a seguito dell'omicidio, all'interno del night club privato “El Desafio” di Marchesane, del 24enne dominicano Rafael Concepto Jimenez e dopo il fermo del 17enne omicida, reo confesso, connazionale della vittima.
Setacciando il territorio alla ricerca dell'assassino, gli investigatori hanno infatti rinvenuto cinque armi da taglio che erano in possesso di alcuni partecipanti, tutti sudamericani, alla “notte latina” in discoteca poi sfociata nel fatto di sangue.
Tutti coltelli che per punta, lama, dimensioni e impugnatura sono concepiti per l'offesa diretta al bersaglio umano.
Una delle armi è stata ritrovata all'esterno del locale notturno, le altre quattro - ripulite e disinfettate - sono state invece ripescate dalle acque di un canale del trevigiano, dove erano state gettate durante la fuga dell'assassino e dei suoi ancora presunti fiancheggiatori. Una di queste ultime - un coltello lungo oltre 20 centimetri - è presumibilmente l'arma del delitto.
“Alla festa giravano coltelli con una certa facilità” - commenta il sostituto procuratore di Bassano del Grappa dott. Gianni Pipeschi, che sta indagando sulle presunte responsabilità di alcuni maggiorenni presenti al momento del delitto per le ipotesi di reato di detenzione di armi e di favoreggiamento personale a riguardo della fuga, rivelatasi poi breve, dell'assassino.
Armi pesanti ad una festa di compleanno che gettano altrettanto pesanti ombre sulla sicurezza della zona: per accorgersi di questo preoccupante aspetto, ci doveva scappare il morto.

Bassanonet TV

CULT tv

"Non è invisibile"

Un virus invisibile ma allo stesso tempo presente nella realtà di tutti i giorni. Marco Chiurato è artista poliedrico, spazia tra performances,...

Più visti