Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 13-05-2020 18:20
in Attualità | Visto 1.135 volte

I Have a Drink

La giunta di Bassano modifica in deroga un comma del Regolamento di Polizia Urbana: si possono somministrare e consumare alcolici nei luoghi autorizzati all'interno delle aree verdi comunali

I Have a Drink

Foto Alessandro Tich

Ritorna in auge la Bassano da bere. La giunta comunale di Bassano del Grappa ha infatti approvato una delibera che modifica in deroga una parte delle disposizioni contenute nell'art. 22 del Regolamento di Polizia Urbana: “Divieto di consumo, non controllato, di bevande di qualsiasi gradazione alcolica”. Tale articolo, al comma 3, prescrive che “nelle aree comunali a verde e nei giardini pubblici è vietato somministrare e consumare bevande alcoliche di qualsiasi tipologia e gradazione”. Lo stesso comma stabilisce tuttavia che “con deliberazione della giunta comunale o ordinanza del sindaco possono essere previste deroghe generali o specifiche, nonché individuate ulteriori aree pubbliche, anche diverse dalle aree comunali a verde e dei giardini pubblici, dove è vietata la somministrazione ed il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi tipologia e gradazione”.
E così è stato: l'amministrazione Pavan, cioè, ha approvato una deroga al regolamento di cui sopra. Non in senso restrittivo però, ma di concessione alla vendita e al consumo di alcolici nelle aree pubbliche in questione. La delibera di giunta sancisce gli ambiti in cui “tale divieto non si applica per le somministrazioni e consumazioni effettuate”.
Vale a dire “all'interno dei pubblici esercizi e dei luoghi in possesso di specifica autorizzazione nonché nelle pertinenze esterne private degli stessi, durante gli orari di apertura dei predetti esercizi/luoghi”. E ancora “nelle aree di suolo pubblico debitamente autorizzate alla somministrazione e alla consumazione di bevande alcoliche di qualsiasi tipologia e gradazione”. Infine “in occasione di eventi a ciò autorizzati purché sia espressamente autorizzata anche la somministrazione e la consumazione di bevande alcoliche di qualsiasi tipologia e gradazione”.
Questo è quanto. L'aspetto interessante è che si tratta di una modifica al nuovo Regolamento di Polizia Urbana (il cosiddetto DASPO urbano), proposto dalla maggioranza e approvato dal consiglio comunale lo scorso 5 marzo. Sono passati appena due mesi e l'articolo 22 si trova già “derogato”. Ma è chiaro che quell'articolo, così come scritto in origine (non se ne era accorto nessuno?), impediva di fatto agli esercizi pubblici collocati all'interno di aree verdi e giardini - come ad esempio i chioschi in Parco Ragazzi del '99 o ai Giardini Parolini, per restare in centro città - di poter somministrare neppure un birrino.
Adesso, per restare in tema di alcolici, è stata aggiunta la correzione. Nel varcare i cancelli delle aree verdi che includono pubblici esercizi dotati di specifica autorizzazione, possiamo adesso quindi orgogliosamente affermare: I Have a Drink.

Bassanonet TV

Libertà è Parola

Libertà è Parola: "Italia digitale: nessuno sia lasciato indietro"

L’Italia, un paese che, come tutti, si è dovuto “scoprire” digitale per rispondere all'emergenza. Oggi, di fronte ad un futuro che nasconde...

Più visti