Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 15-06-2015 23:32
in Attualità | Visto 2.264 volte
 

Piazza degli Eroi

E' sfumato il sogno della B, ma non sfuma la gratitudine della città per il Bassano Virtus, protagonista di una stagione incommensurabile. Grande festa in piazza per dire “grazie” a mister Asta e ai suoi ragazzi

Piazza degli Eroi

Una parte del pubblico intervenuto alla festa (foto Alessandro Tich)

Lo scrivo da sempre: quando Bassano mette in campo le sue eccellenze, non ce n'è per nessuno. E Bassano, proprio per questo, sa creare e regalare atmosfere e situazioni che altre città se le sognano.
E' accaduto questa sera in piazza Garibaldi, che ha fatto da cornice alla “festa del ringraziamento” organizzata dai Fedelissimi per il Bassano Virtus, protagonista di una stagione calcistica incommensurabile. Era stata prevista per ieri, ma la pioggia - quella stessa pioggia battente che al Mercante ha annacquato l'ultima speranza di conquistare la serie B contro il Como - fa fatto rinviare l'appuntamento ad oggi.
Un evento contraddistinto dalla gratitudine della città per questi ragazzi in maglia giallorossa che fino all'ultimo hanno perseguito la storica impresa. Arrivando primi in classifica nel campionato di Lega Pro, anche se a pari punti col miracolato Novara: e questo primato, anche a futura memoria, non ce lo toglierà nessuno.
Piazza gremita per l'occasione: con birra, salumi, panini e una maxi-torta per 500 persone offerti gratuitamente da alcuni munifici sponsor e fornitori.
Ha colpito soprattutto - prima ancora degli aspetti celebrativi - la serenità della manifestazione, dopo una delusione sportiva che avrebbe tagliato le gambe a chiunque. Volti distesi anche tra i giocatori, chiamati uno ad uno sul palco per ricevere il tributo della folla. Consci, evidentemente, di sentire attorno a loro il calore della città. Idem dicasi per mister Tonino Asta, il grande condottiero della strepitosa cavalcata, forse - e anzi quasi sicuramente - destinato ad altri lidi, salutato da un coro “Resta con noi...” che la dice lunga sulla riconoscenza dei bassanesi per quello che ha saputo fare.
Sul maxischermo le immagini salienti delle partite del Soccer Team, col presidente Stefano Rosso che ha voluto ringraziare i tifosi per il sostegno e l'affetto dimostrati attorno alla squadra e alla società.
La festa, con la musica (ovviamente) a palla, è proseguita fino a esaurimento birra e fino a esaurimento selfie dei partecipanti assieme a Iocolano & C.
La città sportiva e non solo - con molti “volti noti” che non si vedevano tutti assieme da tempo, e col popolo giallorosso in gioiosa adunata - si è ritrovata attorno ai suoi eroi. Uno speciale e piacevolissimo “terzo tempo” che ha unito tutti, indistintamente: ed è questo il mondo del calcio che ci piace raccontare.