Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-05-2013 18:59
in Attualità | Visto 4.231 volte

SPV: “Immediata verifica della situazione finanziaria”

Gruppo Grandi Opere Movimento 5 Stelle Veneto: “Ci chiediamo come sia possibile costruire un'opera dal costo pari a 2,5 miliardi senza adeguato finanziamento.” “Già più volte denunciata l'insostenibilità finanziaria del project”

SPV: “Immediata verifica della situazione finanziaria”

Foto: archivio Bassanonet

Superstrada Pedemontana Veneta. Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato, trasmesso in redazione dal Gruppo Grandi Opere Movimento 5 Stelle Veneto:

COMUNICATO

Il Gruppo Grandi Opere Movimento 5 Stelle Veneto in seguito a quanto emerso da recenti articoli sulla stampa regionale chiede la immediata verifica della situazione finanziaria riguardante la costruzione della Superstrada Pedemontana Veneta.
A quanto pare diversi subfornitori non sono stati pagati dal luglio dello scorso anno e manca la copertura finanziaria per proseguire i lavori
. Non è ancora stato approvato il piano economico finanziario relativo all’opera e questo appare gravissimo in relazione al fatto che i lavori sono stati iniziati senza avere adeguata copertura finanziaria.
Pare che la Regione intenda chiedere sgravi fiscali pari a 330 milioni, che certamente non possono surrogare la mancanza di fondi.
Ci chiediamo come sia possibile costruire un'opera dal costo pari a 2,5 miliardi senza adeguato finanziamento e privi di una adeguata analisi. Ci chiediamo chi abbia permesso questo. Ricordiamo di avere già presentato al governatore Luca Zaia una lettera in data 5 dicembre 2012 nella quale chiedevamo la istituzione di una commissione per esaminare tutti i project financing relativi a opere autostradali nella nostra regione (pari a oltre 10 miliardi) e il contemporaneo blocco di tutte le opere in corso (l’unica grande opera autostradale attualmente in costruzione è appunto la SPV).
Abbiamo più volte denunciato la insostenibilità finanziaria del project financing e la mancanza di trasparenza nella gestione di queste opere costruite quasi tutte facendo ricorso a commissari straordinari e negando l’accesso ai documenti relativi - convenzione economica in primis. Riteniamo a questo punto indifferibile la consegna dei documenti mancanti - e più volte negati dal commissario straordinario Vernizzi - senza ulteriori ritardi e ribadiamo lo stop immediato alla costruzione della SPV alla luce anche di quanto di quanto evidenziatosi in questa settimana.
Nei prossimi giorni compiremo con la massima urgenza i passi necessari per ottenere quanto richiesto agli organi competenti.

Gruppo Grandi Opere Movimento 5 Stelle Veneto

Più visti