Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 02-08-2012 18:41
in Attualità | Visto 2.418 volte
 

“L'eventuale e deprecabile soppressione del Tribunale di Bassano non si concilia con la spending review”

Importante dichiarazione del presidente della Commissione Giustizia del Senato sen. Filippo Berselli, che ha affrontato oggi la questione col Capo Dipartimento dell'Organizzazione Giudiziaria Luigi Birritteri

“L'eventuale e deprecabile soppressione del Tribunale di Bassano non si concilia con la spending review”

Il sen. Filippo Berselli, presidente della Commissione Giustizia del Senato

Tribunale di Bassano del Grappa: un'importante dichiarazione al riguardo arriva oggi dal senatore Filippo Berselli, presidente della 2° Commissione permanente Giustizia del Senato, che ha trasmesso in redazione il comunicato stampa che riportiamo di seguito:

COMUNICATO STAMPA

In ordine ai pareri delle Commissioni Giustizia Senato e Camera sullo schema di decreto legislativo recante la nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero (n. 494), riguardo al Tribunale di Bassano del Grappa ritengo utile la seguente precisazione che è stata anche oggetto stamattina di una conversazione telefonica con il dott. Birritteri, Capo del Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria.
Entrambe le Commissioni si sono espresse per il mantenimento di questo Tribunale. In particolare abbiamo segnalato che è stata spesa dall’erario la somma di 12.000.000,00 di euro per la realizzazione del nuovo complesso.
L’eventuale e deprecabile soppressione non si concilierebbe affatto con la politica di spending review. Non vi sarebbe certamente più efficienza in quanto i tempi per la definizione del contenzioso a Vicenza sono almeno doppi rispetto a quelli di Bassano, né vi sarebbero minori costi in quanto al vero e proprio sperpero di pubblico denaro legato al non utilizzo del nuovo Tribunale, si aggiungerebbe quanto personalmente riferitomi dal Presidente del Tribunale di Vicenza, secondo cui l’ulteriore nuovo Tribunale vicentino non sarebbe in grado di accogliere magistrati, cancellieri, personale amministrativo provenienti da Bassano, e quindi si dovrebbero spendere ulteriori ingenti somme per ristrutturare l’attuale Tribunale che viene abbandonato per trasferire uomini ed uffici nel nuovo.
Il sindaco di Bassano ha peraltro ribadito per iscritto al Ministro Severino nei giorni scorsi quanto a suo tempo segnalato al Ministro Alfano e cioè che quell’amministrazione comunale sarebbe disponibile a mettere gratuitamente a disposizione un’area per la costruzione del nuovo carcere.
In Commissione Giustizia del Senato avevamo proposto di accorpare la sezione distaccata di Cittadella a Bassano, ottenendosi così una popolazione di 370.224 unità e riducendosi nel contempo la popolazione del circondario di Padova, che è di oltre 900.000 abitanti. Anche perché Cittadella è molto più vicina a Bassano rispetto a Padova. E su questo punto anche la Lega presso la Commissione Giustizia del Senato si è trovata d’accordo.
La Commissione Giustizia della Camera aveva parimenti optato per tale accorpamento, ma è accaduto che un deputato leghista di Cittadella abbia fortemente protestato e quindi nel testo licenziato non si fa più riferimento specifico a Cittadella, bensì ai territori limitrofi omogenei, tra cui, appunto, Cittadella, Montebelluna, Castelfranco e Schio.
Ad avviso di entrambe le Commissioni, in realtà, la soluzione migliore resta comunque Cittadella.

Roma, 02 agosto 2012

Sen. Filippo Berselli