Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 14-02-2012 17:03
in Economia | Visto 2.620 volte
 

La Pedemontana (turistica) è pronta al decollo

Presentata a Schio dall'assessore Finozzi la nuova area turistica “Pedemontana Veneta”, rinominata “Le Colline del Veneto”. Sarà al centro di un progetto promozionale di eccellenza finanziato dal precedente governo per 2 milioni di euro

La Pedemontana (turistica) è pronta al decollo

"Prospettive" (foto Alessandro Tich). La città di Bassano e l'area pedemontana sono collocate al centro geografico del progetto regionale "Le Colline del Veneto"

Una platea gremita di operatori turistici e del territorio ha accolto ieri sera in Sala Calendoli, al teatro civico di Schio, l’assessore regionale Marino Finozzi e la sua nuova area turistica “Pedemontana Veneta”: il territorio diffuso compreso tra la Lessinia veronese e le Prealpi trevigiane al confine col Friuli, rinominato “Le Colline del Veneto”, inserito tra le otto aree turistiche di eccellenza della nostra Regione.
Accompagnato dai dirigenti regionali dott. Paolo Rosso e dott. De Donatis, dal coordinatore del progetto Nazzareno Leonardi dell'associazione Pedemontana.Vi Turismo e dai presidenti delle associazioni Confcommercio di Schio, Bassano del Grappa e Thiene, l’assessore ha illustrato ai presenti il progetto, le finalità e ha così chiuso la prima fase progettuale dando ora avvio ad una fase più concreta di promozione, che potrà contare su un finanziamento di 2 milioni di euro stanziati dal ministero del Turismo del precedente governo.
Concetti importanti sono emersi durante l’incontro e negli interventi dei presidenti mandamentali di Confcommercio: Guido Xoccato (Schio) ha sottolineato come 2sia assolutamente fondamentale lavorare assieme e come il turismo possa avere ricadute positive nel territorio non solo nelle attività più legate al settore come gli alberghi ma in tutte le attività commerciali che possono avere un sicuro vantaggio economico dall’ampliamento dei flussi turistici”.
Luca Maria Chenet (Bassano del Grappa) ha ricordato come “sia fondamentale usare un’arma ormai non più segreta come l’innovazione per poter meglio affrontare i competitors dell’area e come questa abbia sempre più un ruolo fondamentale nel marketing del territorio”.
Emanuele Cattelan (Thiene) ha salutato con entusiasmo l’avvio di questa nuova fase, finalmente operativa, sottolineando come “tra le categorie si debba lavorare assieme per portare elementi positivi a tutti gli associati e al territorio, superando i campanilismi che spesso hanno impedito o rallentato le azioni di promozione della Pedemontana veneta”.
Il dirigente regionale Paolo Rosso ha presentato una precisa analisi dei turisti possibili delle Colline del Veneto, che “sono itineranti, si spostano nel territorio e non hanno tempo da perdere quindi devono trovare informazioni specifiche, puntuali sui luoghi da visitare che devono essere aperti e accessibili e con materiale e guide nella loro lingua”.
Il dott. Rosso ha poi sottolineato come sia anche importante il web, dato che oggi i turisti programmano le proprie vacanze online ed è quindi fondamentale un buon posizionamento e un’offerta precisa e dettagliata anche in rete. Dei 64 milioni di turisti che ogni anno arrivano in Veneto, solo il 3% viene nella Pedemontana ma lo stesso dirigente ha sottolineato che “l’obiettivo è di arrivare al 40%”.
“Un obiettivo - come informa una nota di Pedemontana.Vi - che può essere raggiunto solo lavorando assieme per costruire un’offerta turistica che raccolga le tante ricchezze del territorio e le metta in sinergia, con l’aiuto sia delle Amministrazioni ma soprattutto degli operatori turistici che hanno un ruolo chiave.”
Le Colline del Veneto - di cui la nostra Pedemontana e il territorio bassanese rappresentano il centro geografico - intanto saranno presenti nello stand della Regione Veneto alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà a Milano Fiera di Rho dal 16 al 19 Febbraio, e successivamente alla Free di Monaco di Baviera, alla ITB di Berlino, al Vinitaly e alla fiera di Londra.
Nel frattempo l'area collinare del Veneto sbarca in TV: domenica prossima 19 febbraio andrà in onda la puntata di “Linea Verde” dedicata alla Pedemontana veneta, alle 12.20 su RaiUno.