Pubblicato il 06-05-2010 22:10
in Mostre | Visto 2.634 volte

L'arte esplode ad Asolo

Dal 14 maggio in esposizione in diversi siti della città opere di pittura, scultura, grafica e fotografia

L'arte esplode ad Asolo

Una veduta del Castello di Asolo

Si terrà ad Asolo, in provincia di Treviso, dal 15 maggio al 4 luglio 2010 la prima edizione del Premio Internazionale Biennale d’Arte. La manifestazione, per la quale sono stati selezionati 72 artisti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa, comprende quattro sezioni di pittura, grafica, scultura e fotografia e due premi speciali dedicati all’architettura e al pittore Gino Rossi (Venezia, 1884 – Treviso, 1947), straordinario interprete del paesaggio asolano.
 
L’iniziativa è organizzata da Itaca Investimenti d’Arte in collaborazione con il Comune e il Museo di Asolo e con il patrocinio della Regione del Veneto e della Provincia di Treviso. La direzione artistica è curata dal prof. Mario Guderzo, mentre la presidenza della giuria è affidata al prof. Paolo Levi, noto critico d’arte e saggista.
 
L’esposizione delle opere selezionate sarà ospitata nei suggestivi spazi della città di Asolo, proponendo così ai visitatori un itinerario anche turistico: dalla Sala della Ragione al Foyer del Teatro Eleonora Duse, dagli spazi contemporanei della Fornace dell’Innovazione alla Chiesa dei SS Pietro e Paolo e alla Torre Reata, fino al Museo Civico che accoglierà anche una  mostra dedicata a Gino Rossi, con una ventina di opere provenienti da collezioni pubbliche e private, alcune inedite (dal 16 maggio al 4 luglio; inaugurazione sabato 15 maggio alle 18.00).
 
Il programma della Biennale prevede un ricco cartellone di eventi: dopo l’inaugurazione e le premiazioni ufficiali degli artisti vincitori delle diverse sezioni (14 maggio, ore 18.00, La Fornace dell’Innovazione), ogni settimana diversi appuntamenti animeranno il territorio, tenendo vivo il dibattito sull’esposizione.
Alcuni locali ospiteranno le Cene con l’Arte, con performance live di artisti ed esposizione di opere; nella giornata del sabato, per tutto il periodo della Biennale, sono previsti incontri negli atelier dei maestri del territorio (Simon Benetton,Amedeo Fiorese, Paolo Del Giudice, Valerio De Marchi, Pietro Mancuso); alcuni editori presenteranno i loro prodotti, come il Catalogo dell’Arte Moderna (Giorgio Mondadori) e la collana “I Luoghi della Modernità” di Terra Ferma, accostamento di cucina e arte.
 
Villa Razzolini Loredan di Casella d’Asolo ospiterà infine l’ex tempore dedicata a Gino Rossi, che premierà le tre opere che avranno meglio interpretato la passione del maestro per il territorio asolano (domenica 23 maggio, ore 11.00).

L’iniziativa, a scopo benefico, è gestita dall’associazione Round Table di Asolo.
 

Più visti