Pubblicità

Opera Estate Festival

Pubblicità

Opera Estate Festival

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Magazine

A inaugurare Fantasmagorie, uno spettacolo tra storia e leggende, in lingua veneta

Prenderà il via domenica 23 giugno, al Bosco Magico di Liedolo, la rassegna estiva di arti dal vivo firmata Centorizzonti

Pubblicato il 19-06-2024
Visto 3.827 volte

Pubblicità

Opera Estate Festival

L’estate teatrale firmata Centorizzonti 2024. Fantasmagorie, con un programma che coinvolgerà luoghi dell’Asolano, il Monte Grappa e il territorio del Castellano, inaugurerà a San Zenone domenica 23 giugno con il teatro in natura proposto dalla compagnia Dedalofurioso.
Il programma di arti dal vivo che mette in rete dieci Comuni del Trevisano alzerà il sipario al Bosco Magico di Liedolo con il percorso “Anguane, salbanei, strie, striossi, maranteghe e rumaossi”, spettacolo in lingua veneta interpretato da Valentina Brusaferro, Andrea Dellai, Gabriele Grotto, Beatrice Niero e Martina Pittarello, una produzione Dedalofurioso diretta da Valentina Brusaferro.
La proposta nasce dall’esigenza di coniugare la valorizzazione di un luogo di interesse naturalistico con il recupero di miti e leggende della tradizione popolare veneta legate soprattutto alla natura, ai corsi d’acqua, ai boschi. Gli spettatori saranno guidati a gruppi lungo un percorso naturale, a piedi. La storia che ha come protagonista un'anguana si snoderà lungo tutto il cammino. Le figure femminili del racconto sono delle figure “che stanno sulla soglia”, in connessione con il mondo contadino veneto, ma anche con qualcosa di più spirituale. In caso di pioggia, l’iniziativa sarà rinviata al 30 giugno.

dallo spettacolo diretto da Valentina Brusaferro, di Dedalofurioso

L’intento di Centorizzonti — uno degli otto progetti riconosciuti come “strategici” da parte della Regione Veneto con la Legge Regionale per la cultura 17/2019 e uno dei progetti di rete inseriti nel Piano d'Azione Decennale MAB UNESCO — è quello di far conoscere, attraverso esperienze culturali che mettono in gioco arti sceniche, teatro, canto, musica e danza, luoghi del territorio noti e meno noti, convenzionali e inediti, attraverso l'azione degli artisti e il coinvolgimento dei cittadini.
Ha spiegato Cristina Palumbo, direttrice artistica della rassegna: «Gli alberi, le caverne, la vegetazione e i molteplici squarci di paesaggio di questo splendido angolo di mondo, felice e perfetto esempio di bene privato curato dalla comunità e posto a bene comune, offriranno le prime fantasmagorie ai fortunati viaggiatori curiosi di Centorizzonti 2024».

Altra tappa nel programma del mese di giugno, sarà il laboratorio gratuito di canto ospitato a Fonte condotto da Giuseppina Beppa Casarin, direttrice del coro "Voci dal mondo", di recente insignita dell'onoreficenza di "Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana" dal Presidente Mattarella.
Si proseguirà nella serata di giovedì 27 giugno, nell’Auditorium “G. Turchetto” a Onè di Fonte, con la visione del film-documentario Alla ricerca di Simurg, diretto da Vincenzo Agosto. «Un viaggio che segue le orme di un gruppo allargato ed eterogeneo di persone e artisti i quali, mediante la musica e il canto, si occupano di sensibilizzare al fenomeno migratorio, in particolare quello della rotta balcanica», ha spiegato Casarin. L'ingresso è gratuito.

Domenica 30 giugno (alle ore 15.30 e alle 18) si svolgerà in due momenti il secondo laboratorio gratuito del progetto intitolato “Percussioni africane e movimento”, corso tenuto dal maestro senegalese Moustapha Musty Fall.
Gli esiti dei laboratori saranno restituiti al pubblico durante il grande concerto finale Alla ricerca di Simurg-Suoni voci e culture in movimento.
Dal testo di presentazione del concerto: «Simurg siamo noi, tutti insieme, con le nostre storie e le nostre voci. Noi siamo voi, voi siete noi. Questo viaggio in musica ci porterà, dall’Italia, lungo la Rotta Balcanica delle migrazioni. Andiamo lì, a cercare Simurg. In Italia il nostro canto sarà un richiamo per riunire una comunità attenta a ciò che sta accadendo oltre confine. Tendiamo la mano e la voce ai nostri fratelli che sono in cammino, o bloccati: sappiamo cos’è un viaggio di migrazione e non rimaniamo indifferenti. Noi siamo voi, voi siete noi. Noi siamo Simurg».

Sono già aperte le iscrizioni ai laboratori. Per prenotazioni, informazioni e dettagli: info@echidnacultura.it, cell. 3711926476.

Press Edition New

Bassanonet.it Press Edition

Più visti

1

Politica

09-07-2024

Via col Momento

Visto 10.388 volte

2

Politica

08-07-2024

Giada adesso

Visto 10.371 volte

3

Manifestazioni

08-07-2024

Sold Out per i Take That al Marostica Summer Festival

Visto 8.120 volte

4

Manifestazioni

07-07-2024

Emma Marrone: una femme fatale sul palco di Marostica

Visto 7.562 volte

5

Industria

08-07-2024

Le mappe dei tesori

Visto 5.884 volte

6

Politica

11-07-2024

Vitamina P

Visto 5.526 volte

7

Manifestazioni

09-07-2024

La grande notte di Mahmood a Marostica

Visto 5.330 volte

8

Attualità

11-07-2024

Penne Montegrappa

Visto 3.812 volte

9

Magazine

08-07-2024

Bassano tra stelle e Fata

Visto 3.686 volte

10

Interviste

11-07-2024

Un funeral party, l'oggi dell'Occidente

Visto 1.829 volte

1

Elezioni 2024

19-06-2024

Ultime lettere di Elena Pavan

Visto 29.080 volte

2

Elezioni 2024

21-06-2024

Facoltà di voto

Visto 28.592 volte

3

Elezioni 2024

19-06-2024

Impegno per Roberto

Visto 27.804 volte

4

Elezioni 2024

15-06-2024

Tutti insieme apparentemente

Visto 25.336 volte

5

Elezioni 2024

17-06-2024

Tribuno del popolo

Visto 24.920 volte

6

Elezioni 2024

18-06-2024

Press conference

Visto 24.170 volte

7

Elezioni 2024

24-06-2024

Gratta e Finco

Visto 22.517 volte

8

Elezioni 2024

20-06-2024

Big Bang

Visto 22.331 volte

9

Elezioni 2024

17-06-2024

La confederAzione

Visto 21.958 volte

10

Elezioni 2024

17-06-2024

Il ritorno dello Jedi

Visto 21.680 volte