Sant'Eusebio
Sant'Eusebio

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Teatro

Il copione del tradimento

A chiudere la rassegna teatrale bassanese è andato in scena al Remondini Tradimenti, opera di Harold Pinter riletta da Michele Sinisi

Pubblicato il 07-04-2022
Visto 3.073 volte

Sant'Eusebio

A chiudere la rassegna “È ora di teatro!” è andato in scena al Teatro Remondini martedì 5 aprile Tradimenti, opera teatrale di Harold Pinter presentata in una produzione Elsinor centro di produzione teatrale con Next-laboratorio delle idee. Diretto e interpretato da Michele Sinisi con Stefano Braschi e Stefania Medri, lo spettacolo ha narrato a ritroso, come da canone, una storia d’amore e di amicizia che ha corso per un decennio sui binari di un triangolo e poi è arrivata al capolinea e si è naturalmente spenta, come spesso accade anche nella realtà.
Robert-Sinisi (il marito), Jerry-Braschi (il testimone di nozze diventato subito amante) ed Emma-Medri (la donna di entrambi), hanno sbobinato al contrario le loro vite davanti a uno schermo speciale creato appositamente dallo scenografo Federico Biancalani, dove a illuminarsi di volta in volta erano parole che prendevano forma grazie alla luce al neon che creava echi di luoghi, tempi ed eventi che avevano costellato la relazione tra i due amanti, dall’esordio alla fine pietosa ospitata da un pub.
Betrayal (titolo originale dell’opera di Pinter) è tradimento ma anche rivelazione, manifestazione, ed è probabilmente su quest’ultimo aspetto che pone l’accento Pinter: chi è tradito lo sa, anche se chi tradisce non lo dice; che in questo caso lo si dica anche non genera alcuna perturbazione né attrito, il tran tran di uno spaccato di mondo borghese pieno di convenienze trascorre senza grossi scossoni, almeno in apparenza, sebbene al suo interno dilaghino i crepacci. Non è mai tanto importante la tresca in sé, con la molteplicità di alleanze e tradimenti che perpetua in tutte le direzioni, più interessante è il momento in cui prende luce, in cui intervengono e sempre a mal partito le parole e i dialoghi. In scena è chiaro che tutti sanno tutto, e il fatto che si tratti di due editori inglesi in carriera e di una gallerista d’arte non cambia le carte in tavola al soggetto di un copione vecchio come il mondo, i sorrisetti e le risatine arrivano dal pubblico uguali. Che a un tratto compaia sul palco una testa di cervo con tanto di palco ramato è in fondo liberatorio, serve ad esorcizzare.

Tradimenti, foto Luca Del Pia

Il testo di Pinter è enorme, con i suoi buchi e silenzi, con la molteplicità di direzioni in cui si dipana. Sinisi nel riavvolgere il nastro accompagna narrazione e battibecchi con musiche e canzoni che sottolineano gli anni in cui si svolge la storia, e poi in una fuga in avanti fa ballare da sola a lungo (forse troppo a lungo) la giovane Emma su brani notissimi anni Settanta e Ottanta. Scandite le tappe della liaison dal 1977 all’alba in cui fiorì l’amore nel 1968, la comparsa nella vita di Emma di musiche degli anni Ottanta che la trovano ragazza e felice genera una sorta di straniamento. Tra l’altro Emma a un certo punto è stata picchiata violentemente dal marito, di sicuro virtualmente, o forse in sogno, e non è un caso che l’unico accenno al dolore lancinante che provoca il tradimento sia attribuito a un uomo ma finisca a carico della donna — gli uomini, tanto più se rivali-amici, usano sfogarsi in partite a squash. Solo Emma si denuda (il busto) sul palco, anche questo forse non è un caso.
Tutti e tre i personaggi sono calcati nello spettacolo, resi in parte caricature, Emma che strina un pollo col cannello è a metà tra l’artista performativa e la moglie distratta mentre prepara la cena da pensieri inconfessabili al marito. Jerry-Braschi suscita da subito simpatia con la sua aria un po’ gigiona e impacciata; Robert-Sinisi con l’accento pugliese sbrigliato dà un tocco di italianità a un dramma molto anglosassone, che resta non del tutto traducibile.
Applausi, dal pubblico bassanese.

Più visti

1

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 7.200 volte

2

Attualità

01-07-2022

Il Ponte dei Pugni

Visto 6.550 volte

3

Attualità

30-06-2022

Bollettino di guerra

Visto 6.335 volte

4

Attualità

28-06-2022

Battaglione Sammarco

Visto 6.329 volte

5

Politica

02-07-2022

Tempesta nel Deserto

Visto 6.283 volte

6

Attualità

29-06-2022

Campione d’Europa

Visto 6.228 volte

7

Politica

29-06-2022

El mondo roverso

Visto 6.061 volte

8

Attualità

01-07-2022

110 e lode

Visto 5.992 volte

9

Imprese

02-07-2022

F.lli Campagnolo approva il miglior bilancio di sempre

Visto 5.445 volte

10

Teatro

02-07-2022

Prima l'uovo o la tartaruga?

Visto 3.281 volte

1

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 11.193 volte

2

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.183 volte

3

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.541 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 8.189 volte

5

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.747 volte

6

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.355 volte

7

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.302 volte

8

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.272 volte

9

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 7.200 volte

10

Cronaca

15-06-2022

Notte di fuoco

Visto 7.113 volte