Pubblicità

Pubblicato il 05-08-2021 14:54
in Incontri | Visto 3.640 volte

Operaestate omaggia Dante

Venerdì 6 agosto, alla chiesetta di San Bartolomeo, il primo di tre appuntamenti in musica e parole curati da Luca Scarlini dedicati al Sommo Poeta e alla sua opera

Operaestate omaggia Dante

chiesetta di San Bartolomeo, sede del primo incontro di Dante nell'arte

Nell’anniversario dei settecento anni dalla morte di Dante, anche Operaestate Festival celebra il Sommo Poeta con tre appuntamenti dedicati all’influenza di Dante Alighieri nella storia dell’arte, a cura di Luca Scarlini.
Si intitola “La mirabile visione: Dante nell’arte 1” il primo dei tre incontri inseriti nel cartellone del Festival. Il ritrovo è fissato per venerdì 6 agosto alle ore 17 nella chiesetta di San Bartolomeo, millenario edificio religioso campestre affacciato sul Brenta tra Pove e Bassano (in caso di pioggia, lo spettacolo si terrà in città nella chiesa di San Giovanni). Il racconto di Scarlini metterà in luce i rapporti e le influenze reciproche dell’opera di Dante sul gusto estetico degli artisti della sua epoca e sull’arte europea. Il personaggio Dante nel Purgatorio della Divina Commedia incontra tra gli altri il coetaneo e concittadino Giotto, già in profumo di immortalità, e poi anche Oderisi da Gubbio, che la generazione a lui precedente idolatrava e che al suo tempo era già stato dimenticato. In veste di storyteller, impegnato a far risaltare anche gli aspetti riguardanti la contemporaneità e la modernità dell’opera di Dante, il traduttore e drammaturgo toscano sarà accompagnato in questa prima tappa dal violinista Ernesto Campagnaro, che offrirà al pubblico l’ascolto di una selezione di brani tratti dalle Sonate e dalle Partite di Bach.
Sempre in una felice commistione tra arte, musica e letteratura seguiranno le altre due tappe di “La mirabile visione: Dante nell’arte” nel pomeriggio di sabato 7 agosto, alle ore 18, all’Abbazia di Campese, dove il focus musicale sarà su Stockhausen a cura di Fabio Pupillo e infine sabato 14 agosto, alle ore 19.15, al chiostro del convento di San Sebastiano, accompagnati dalla chitarra di Alberto Mesirca.
Si ricorda che per accedere agli spettacoli sarà necessario esibire il Green pass, in ottemperanza alle disposizioni vigenti. Per informazioni dettagliate e l’acquisto dei biglietti: comunicazionefestival@comune.bassano.vi.it tel. 0424519804

Pubblicità

Canova

Più visti