Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Politica

Silvia e i suoi Fratelli

Silvia Pasinato si ricandida a sindaco di Cassola, a capo di una coalizione formata da Fratelli d’Italia e Forza Italia. “Si conclude un ciclo di dieci anni, poteva essere un passo importante per la ricomposizione del centrodestra, che non c’è stata”

Pubblicato il 12-04-2024
Visto 9.753 volte

Pubblicità

Elena Pavan

Modulo: 3-4-3.
In porta: Silvio Giovine, deputato e coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia. In difesa: Isabella Dotto, responsabile provinciale di Azzurro Donna di Forza Italia; Luca De Carlo, senatore e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, in collegamento a distanza; Egisto Miotti, già candidato sindaco di Cassola. A centrocampo: Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia; Giusto Leonardi, vice-responsabile regionale e responsabile provinciale di Forza Italia Seniores; Gabriele Tasso, sindaco di San Pietro Mussolino e vice-coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia; Elena Donazzan, assessore regionale di Fratelli d’Italia, impegnata altrove per la campagna europea ma “spiritualmente presente”. In attacco: Pierantonio Zanettin, senatore e coordinatore provinciale di Forza Italia, in collegamento a distanza; Joe Formaggio, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, centravanti di sfondamento; Silvia Pasinato, punta di diamante e capitano.
È la squadra titolare della Pasinato United, che scende in campo all’hotel Glamour di Cassola per la conferenza stampa di presentazione della candidatura a sindaco di Cassola di Silvia Pasinato, già sindaco dal 2009 al 2014 e attualmente consigliere di minoranza uscente, a capo di una coalizione di centrodestra formata da Fratelli d’Italia e da Forza Italia.

Foto Alessandro Tich

“Si conclude un ciclo di dieci anni che ha caratterizzato l’amministrazione attuale - esordisce Silvia Pasinato nel suo intervento -. Il superamento dei 15mila abitanti del Comune di Cassola comporta il coinvolgimento anche politico dei partiti nella composizione delle liste. Ringrazio Fratelli d’Italia, il mio partito, e Forza Italia per aver condiviso questo progetto.”
“La partecipazione politica non prescinde da un coinvolgimento civico per i temi, le idee e le decisioni per il paese - continua -. Partecipazione e ascolto: andremo ad ascoltare tutte le comunità civiche di Cassola.”
Ma a proposito di “coinvolgimento anche politico dei partiti”, non manca un forte appunto sulla mancata unità del centrodestra, visto che la coalizione avversaria, quella dell’amministrazione uscente che candida a sindaco Giannantonio Stangherlin, conta sull’appoggio di una civica con componenti della Lega.

“La conclusione di questo decennio poteva segnare un passo importante per la ricomposizione del centrodestra, ricomposizione che invece non c’è stata - afferma la Pasinato -. Qui è il vero centrodestra. Era il momento buono per far sì che la Lega facesse un passo avanti. Da parte mia c’è la più ampia disponibilità e apertura per futuri ragionamenti. Se qualcuno della Lega preferisce propendere per un progetto di centrodestra, noi siamo pienamente disponibili ad accoglierlo.”
Riguardo al programma, l’aspirante prima cittadina parla di “cambio di metodo”.
Tra gli impegni, “il ripristino del ricevimento del sindaco nella sede comunale di San Giuseppe, che è la frazione più popolosa del Comune”.
Altri temi in programma: l’impegno “a proseguire e completare la Bretella ANAS a Cassola”, la “sistemazione di viale Venezia con la nuova rotonda e di via Ca’ Baroncello”, “il sottopasso ferroviario di San Zeno, che l’attuale amministrazione colloca in via Kennedy, che noi abbiamo pensato in un’altra collocazione”, la “rotonda del Crocerone” e la “sistemazione dell’incrocio tra le vie De Gasperi, Roma e Rossano”, la “sistemazione della viabilità a Marini e degli incroci tra via Bodi e via Baroni”.
Sociale: “attenzione agli anziani, famiglie, donne, minori, disabilità” e creazione di tre Consulte “per la famiglia, per il volontariato e per i giovani”.
“Lancio un appello al voto a tutta la comunità di Cassola - afferma l’aspirante prima cittadina -, ma un particolare appello al voto e alla partecipazione a tutti quei giovani che si trovano magari a votare anche per la prima volta. La Consulta dei Giovani vuole essere un laboratorio per giovani pensatori, necessario per portare idee a noi amministratori.”
“Il nostro è un cambio di metodo, di idee e persone - conclude -, con l’impegno di portare Cassola alla centralità che merita nel contesto bassanese.”

“Dal punto di vista politico, sin dal primo incontro a livello provinciale Forza Italia è stata disponibile a correre insieme col centrodestra unito in tutti i Comuni sopra i 15mila abitanti - dichiara in videocollegamento dal Senato il coordinatore provinciale di FI Pierantonio Zanettin -. Poi ad Arzignano qualcuno ha detto “no” e abbiamo detto a tutti i nostri partner di Forza Italia sul territorio di fare delle scelte locali.”
“A Cassola - aggiunge Zanettin - abbiamo un consistente numero di iscritti che ci hanno indicato Silvia Pasinato come il candidato migliore.”
“Vogliamo dare un segnale di partiti che supportano un candidato sindaco ed ambiscono ad essere utili nell’azione e nei programmi - gli fa eco, sempre videocollegato a distanza, il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Luca De Carlo -. Questa è la migliore proposta per Cassola, faremo una splendida campagna elettorale sempre col sorriso e, una volta eletti, potremo lavorare in sinergia con la Regione, col Governo e con quell’Europa che speriamo di cambiare lo stesso giorno in cui speriamo di cambiare l’andazzo a Cassola.”
Il consigliere regionale di FdI Joe Formaggio racconta invece una storia:
“Qualche giorno fa è uscito un bando della Regione di 100mila euro per Comune sugli impianti sportivi. Lo mando anche a Silvia, che mi risponde un minuto dopo e mi dice: “Contatta il Comune di Cassola perché questo contributo lo dobbiamo portare a casa per il Comune di Cassola”. Cioè: il candidato sindaco mi dice di rivolgermi all’amministrazione attuale per far mettere la medaglia al sindaco uscente, perché è innamorata del suo paese. Questo mi basta per sostenere Silvia, senza se e senza ma.”
È un assist perfetto per l’intervento successivo.

“Di Silvia dobbiamo apprezzare le qualità, pre-condizioni necessarie per intraprendere un percorso come quello di candidarsi a sindaco, e la sua voglia di mettersi a disposizione realmente e completamente per i suoi cittadini - sottolinea la responsabile provinciale Azzurro Donna di Forza Italia Isabella Dotto -. È una donna che ha valori, è una madre, e ha studiato. Una donna di alto profilo.”
Silvio Giovine, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia:
“La percezione che dà Silvia è quella che non mette una bandiera di partito prima dell’interesse della sua comunità.”
“Sia nei Comuni sopra che sotto i 15mila abitanti, se non c’è un centrodestra unito è veramente una scelta innaturale, perché un centrodestra unito è quello che ci chiedono i nostri elettori - aggiunge Giovine -. Da Bassano in giù, dove il centrodestra non è unito, si faccia una riflessione prima della presentazione delle liste. Se la Lega si allea con Italia Viva, io penso che si faccia male da sola, e vale anche per Forza Italia.”
Le ultime parole sono ovviamente riferite a Bassano del Grappa ed è musica per le orecchie del mio bloc notes.
Anche da Giovine arrivano però parole di apertura verso “l’altra parte” del centrodestra, per tornare “uniti e compatti” finché si è ancora in tempo: “Siamo disponibili ad ascoltarli, in questo caso per lo sviluppo di Cassola.”
“Silvia Pasinato è una donna determinata, che ha già fatto il sindaco, a Cassola c’è voglia di un futuro diverso e con gli amici di Forza Italia si condivide un progetto - afferma l’onorevole di FdI Maria Cristina Caretta -. Silvia è una che dice: “Non mi nascondo dietro una civica, io sono io, sono di centrodestra, con la massima trasparenza nei confronti dei cittadini”.”
“C’è voglia di condividere e di fare squadra - conclude la parlamentare -, con la consapevolezza che Silvia Pasinato non sarà sola. Provincia, Regione, Stato ed Europa: c’è una squadra pronta a supportarla nel dare risposte puntuali alle necessità anche più semplici dei cittadini di Cassola.”
Rompete le righe: parte ufficialmente la campagna elettorale.
E di questa folta rimpatriata di centrodestra all’hotel Glamour resta a futura memoria la foto di gruppo, con l’amichevole partecipazione di Forza Itala, di Silvia e i suoi Fratelli.

Pubblicità

Roberto Campagnolo SindacoElena Donazzan

Più visti

1

Elezioni 2024

11-05-2024

L’Adunata dei Piddini

Visto 15.810 volte

2

Elezioni 2024

11-05-2024

DC-Nove

Visto 15.673 volte

3

Elezioni 2024

11-05-2024

United Europe of Castellan

Visto 15.254 volte

4

Elezioni 2024

12-05-2024

Liegi-Cabion-Liegi

Visto 14.335 volte

5

Elezioni 2024

15-05-2024

Che la Forza sia con te

Visto 11.588 volte

6

Elezioni 2024

14-05-2024

Ruggeri-Morandi-Tozzi-Pasinato

Visto 11.290 volte

7

Elezioni 2024

13-05-2024

Ciao Tosi

Visto 11.070 volte

8

Elezioni 2024

13-05-2024

Tribunale Passione Comune

Visto 11.063 volte

9

Elezioni 2024

13-05-2024

Campagna elettorale

Visto 10.622 volte

10

Elezioni 2024

15-05-2024

Wolfgang Amadeus Marin

Visto 7.619 volte

1

Attualità

07-05-2024

Desert Storm

Visto 18.175 volte

2

Elezioni 2024

09-05-2024

Buena Vida Social Club

Visto 18.032 volte

3

Elezioni 2024

10-05-2024

Voci di corridoio

Visto 17.793 volte

4

Elezioni 2024

10-05-2024

Notizie dal Front

Visto 17.503 volte

5

Elezioni 2024

09-05-2024

Pari e Patto

Visto 16.042 volte

6

Elezioni 2024

09-05-2024

Io e tre

Visto 15.923 volte

7

Elezioni 2024

11-05-2024

L’Adunata dei Piddini

Visto 15.810 volte

8

Elezioni 2024

11-05-2024

DC-Nove

Visto 15.673 volte

9

Elezioni 2024

11-05-2024

United Europe of Castellan

Visto 15.254 volte

10

Elezioni 2024

12-05-2024

Liegi-Cabion-Liegi

Visto 14.335 volte