Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 18-06-2019 17:33
in Il "Tich" nervoso | Visto 1.824 volte
 

Il caro stinto

Questa sì che è una notizia di colore

Il caro stinto

Fonte immagine: Facebook / Bassano Senza Censura

Ho aspettato un paio di giorni prima di decidere di scrivere qualche riga su questa cosa. Poi alla fine ho ceduto, non potevo non occuparmene. Sul Ponte in questi cinque anni ho scritto di tutto, di ture e di putrelle, di travi reticolari e di spalle, persino dei cacatori alati (i piccioni), come trascurare questa che è un'autentica notizia di colore?
Di colore sbiadito, per l'esattezza. Mi riferisco, ovviamente, ai pali di legno degli scivoli dei rostri delle due stilate ricostruite, che ricoprono gli scivoli di acciaio e che da qualche giorno appaiono scoloriti. Come i capi di vestiario messi male in lavatrice.
Riverniciati come tutti gli altri elementi delle mascherature lignee delle basi delle due pile, in pochissimo tempo hanno perso il colore nella parte più vicina all'acqua.
Sembra che all'origine dell'inconveniente ci sia la circostanza che la verniciatura sia stata data quando le condizioni del legno non erano ottimali a seguito delle abbondanti piogge delle settimane precedenti. Comunque sia, e all'evidenza dei fatti, quella che è stata data non era certamente una vernice idrorepellente.
Leggere poi come giustificazione che questa cosa è accaduta “a causa dell'acqua che bagna il legno”, per quello che è un Ponte sull'acqua, fa certamente sorridere.
Ora ci terremo per un po' i rostri slavati nella prospettiva che in futuro, forse anche a restauro finito, verrà ripassata la mano di vernice definitiva. Niente di trascendentale: dopo che sul restauro del Ponte abbiamo visto e sentito di tutto e di più, si tratta veramente di una nota di colore.
Intanto sono finalmente in corso, a giugno inoltrato, le operazioni di smantellamento delle ture mentre in contemporanea gli operai della Inco stanno lavorando sul piano di impalcato. L'arrivederci in alveo è dato per il prossimo inverno, quando i lavori di ricostruzione sulle stilate 3 e 4 proseguiranno l'opera di far resuscitare il Ponte di Bassano, il nostro caro stinto.