Pubblicità

Pubblicato il 18-04-2013 11:12
in Musica | Visto 3.172 volte

Buon compleanno Vinile, 38 anni di storia vicentina ti festeggiano

Dal punk degli anni Settanta ai Party, passando per tutto il rock: la discoteca più vecchia del veneto rimane un punto di riferimento

Buon compleanno Vinile, 38 anni di storia vicentina ti festeggiano

“2night Awards 2011” Best Club

Nato nel 1976 con arredamenti post-industriali sull’ondata del punk. Negli Ottanta fu un riferimento a livello internazionale per la musica dark e new wave, ospitò artisti come Nico (Velvet Undeground), Mick Jones (Clash). Negli anni Novanta si impegnò per valorizzare la musica del territorio attraverso il Rock Contest, concorso di giovani talenti locali, dove i vincitori potevano incidere i propri brani in un Lp, cosa proibitiva per l’epoca. Sapevo che stavo facendo qualcosa che avrebbe lasciato il segno ai posteri, si sentiva nell’aria, spiega “Lallo del Vinile” gestore e fondatore della discoteca, il nostro locale era nato come punto di ritrovo per gente del Bassanese e conoscevo personalmente tutti gli avventori, passava il sindaco, lo spazzino, l'assessore, lo sportivo; poi il pubblicò cambiò!. Nel 1991 con i primi clip musicali “Alternativi”, Nirvana e Pearl Jam sbarcavano in canali televisivi come MTV segnando una svolta nella programmazione, ci fu una vera è propria esplosione degli appassionati di musica Grunge! I locali che proponevano quella musica,spesso demonizzata dal pubblico comune, erano 4 o 5 in tutto il Nord Italia. Dai paesani, molto presto, vidi confluire gente da Bologna, Pordenone e da tutto il Triveneto. Seguendo l’evoluzione delle nuove generazioni alternative, il Vinile ha cavalcato trionfalmente anche la fine del Novecento puntando su party a tema che mixano rock ed elettronica. Con l’arrivo del nuovo Millennio ed il cambio della guida del locale, dove Paolo Ferronato è subentrato al mitico“Lallo del Vinile”, il Vinile è stato proclamato a Milano nel 2011 miglior locale rocker d’Italia da 2Night Awards, sconfiggendo i mostri sacri nel mondo delle discoteche underground. Oggi il locale ospita più di 100 concerti a stagione, gruppi del panorama nazionale ed internazionale, per citarne alcuni nomi: Black Lips (Usa), Igor Cavalera (Sepultura), Laurence "Lol" Tolhurst (The Cure); inoltre ha creato circa una decina di serate a tema musicale collaborando e coinvolgendo etichette discografiche, agenzie di booking, musicisti e promoter. Il locale ha cambiato più volte pelle mantenendo però una coerenza stilistica, un’atmosfera spontanea, quasi casual che lo fa apprezzare in tutta Italia, tutt’oggi richiama pubblico da fuori Regione e spesso teatro di anteprime musicali.

Venerdì 19 Aprile sarà celebrato il 38° Compleanno del Vinile di Rosà (VI). Su facebook sta già spopolando la raccolta di foto dei ricordi di serate trascorse al locale. L’esclusivo party, gratis per i clienti affezionati, prevede un concerto intimo dei “Iori’s Eyes”, band milanese dalle sonorità pop lo-fi e la partecipazione di tutti i migliori dj della stagione. La band si esibirà nel Bassanese per per promuovere il primo album “Double Soul” uscito per La Tempesta International il 13 Marzo, ma ha suonato in tutto il territorio italiano e in Inglese con artisti del calibro di: Blonde Redhead, Brett Anderson (Suede), (Chk Chk Chk), Ministri, The Wild Beasts, Noah And The Whale e Nouvelle Vague e nei party più esclusivi: Vice Magazine Party, Mother Festival.

Pubblicità

Canova

Più visti