Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 29-07-2011 13:40
in Attualità | Visto 3.265 volte

Come ti riorganizzo il centro

L'Amministrazione di Bassano lancia una proposta in quattro fasi per la riduzione del traffico in centro storico. Chiusura a metà per Piazza Libertà, area pedonale in via San Bassiano e estensione della Z.T.L. a fasce orarie per tutta la settimana

Come ti riorganizzo il centro

In primo piano via San Bassiano. Sullo sfondo i lati nord e ovest di Piazza Libertà. Entrambi i tratti, nella proposta dell'Amministrazione comunale, saranno vietati alle auto

Non è ancora una delibera, non è una decisione ma - come tiene a sottolineare il sindaco Stefano Cimatti - solamente “una proposta”. Che diventerà un intervento definitivo, con le eventuali correzioni di rotta in corso d'opera, solo dopo un periodo di confronti con la cittadinanza che potrà esprimere osservazioni, suggerimenti e proposte alternative.
L'Amministrazione comunale di Bassano del Grappa, sotto la regia dell'assessore alla mobilità Andrea Zonta, presenta le sue idee - frutto di mesi di studi e di analisi sul campo - per la riduzione del traffico veicolare in centro storico.
“Non si parla di chiusura - sottolinea Cimatti - perché un centro storico non può essere totalmente chiuso e non si parla nemmeno di pedonalizzazione, perché questa può essere solo limitata.”
La proposta del Comune prevede alcune sostanziali modifiche, da realizzare in quattro fasi, nella specifica area della Z.T.L. (Zona a Traffico Limitato) già interessata dal divieto di transito alle auto nei pomeriggi del sabato e nei giorni festivi. Modifiche che in gran parte saranno contestuali all'apertura del nuovo parcheggio del Vecchio Ospedale, in agenda - salvo imprevisti - a settembre e alla prossima attivazione delle telecamere di videosorveglianza agli ingressi della Z.T.L., per le quali il primo cittadino ha preteso il massimo livello di verifica e collaudo. Le novità proposte interesseranno tutti i mezzi a motore, fatta esclusione per i veicoli autorizzati.

Fase 1
La prima fase di intervento, attuabile già a fine settembre, prevede la creazione di una zona pedonale sui lati nord e ovest di Piazza Libertà “per consentire una maggiore fruibilità della stessa”.
In altre parole, chi entrerà in auto da via Verci-via Bellavitis non potrà più fare il giro della Piazza ma solo proseguire per via Marinali o via Matteotti. Si potrà proseguire anche per via Portici Lunghi, girando subito a sinistra da via Bellavitis.

Fase 2
Prevista la creazione di una zona pedonale su via San Bassiano, che unisce Piazza Libertà con Piazza Garibaldi. In questo modo sarà consentito “un allargamento dell'area pedonale delle Piazze creando uno spazio che favorisca l'aggregazione nella tranquillità di un centro storico da ammirare e da vivere.”
La modifica imporrà per via Vittorelli le stesse limitazioni di transito oggi presenti per vicolo Vittorelli e via Vendramini.

Fase 3
La terza fase - applicabile solo dopo l'apertura del nuovo parcheggio dell'ex Ospedale e dopo l'attivazione delle videocamere di ingresso - prevede la riduzione degli orari di accesso alla Z.T.L. dei veicoli a motore non autorizzati anche nei giorni dal lunedì al venerdì.
La proposta prevede la possibilità di accedere all'interno della Zona a Traffico Limitato “in una fascia oraria di 2/3 ore mattutine e 2/3 ore pomeridiane”.
Saranno esclusi dalle limitazioni di orario i veicoli autorizzati: residenti, disabili, forze dell'ordine, mezzi di emergenza e autorizzati per altri motivi.
In questa fase non saranno interessate via Museo e via Barbieri, che rimarranno con le stesse limitazioni dell'attuale orario Z.T.L. (prefestivi e festivi).

Fase 4
Estensione della Z.T.L. a fasce orarie per tutta la settimana anche in via Museo e via Barbieri.
Le fasi 3 e 4 comporteranno a regime la riduzione complessiva di 16 posti-parcheggio all'interno della Z.T.L. “che saranno sopperiti - assicura l'Amministrazione - dal notevole aumento di posti-parcheggio disponibili nell'area dell'ex Ospedale.”

Il piano complessivo, in definitiva, prevede quindi a regime l'introduzione di fasce orarie di divieto di transito in Z.T.L. per tutta la settimana, oltre alla pedonalizzazione di due lati di Piazza Libertà e della via che la collega a Piazza Garibaldi.
Sono anche previste, al riguardo, alcune migliorie: la riqualificazione dell'area centro storico con nuove pavimentazioni in porfido e l'abbattimento di barriere architettoniche; l'allargamento delle aree adibite a plateatico per i pubblici esercizi; l'installazione di segnaletica elettronica sulle principali vie di accesso alla città con l'indicazione dei posti liberi nei principali parcheggi di cintura alla Z.T.L. (“Santa Caterina”, “S.Anna”, “Ex Ospedale”, “Gerosa” e “Cadorna”) e il potenziamento - inizialmente sperimentale - del servizio di Bus Navetta che sarà allargato, oltre al parcheggio “Gerosa”, anche ai parcheggi “Sant'Anna” e “Santa Caterina”.
Le proposte dell'Amministrazione saranno esposte all'Urban Center e pubblicizzate per un confronto con la cittadinanza nel mese di settembre.
Saranno anche organizzati incontri pubblici e incontri dedicati con le associazioni di categoria e coi residenti del centro storico.
Sarà inoltre possibile esprimere osservazioni e suggerimenti utilizzando l'indirizzo email dedicato ztl.info@comune.bassano.vi.it., accessibile dal prossimo 3 agosto con un link posizionato della home page del sito internet istituzionale del Comune di Bassano del Grappa.
“La consultazione con la cittadinanza deve esserci - afferma il sindaco - ma poi le decisioni devono essere prese. Fare un referendum su questi temi significa delegare le scelte agli altri e poi lavarsene le mani. Siamo pronti a discutere e a modificare la nostra proposta se i suggerimenti che arriveranno faranno l'interesse della collettività e non di una parte.”

Pubblicità

Celebrazioni PonteMostraOpera Estate

Più visti