Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 19-01-2011 20:46
in Politica | Visto 2.475 volte

Raffaele Grazia: “I tagli ai bilanci e le feste di Berlusconi”

Il consigliere regionale bassanese: “Interi assessorati regionali hanno budget inferiori a un “Bunga Bunga” del Presidente del Consiglio”

Raffaele Grazia: “I tagli ai bilanci e le feste di Berlusconi”

Il consigliere regionale Raffaele Grazia: "Berlusconi non ha il diritto di rappresentare, col suo stile di vita, l'immagine dell'Italia nel mondo"

Due pesi e due misure. Secondo il consigliere regionale Raffaele Grazia, del gruppo Udc, i tagli in vista nel bilancio della Regione Veneto, conseguenza diretta delle restrizioni della Finanziaria, stridono fortemente con la “concezione politica” del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi,”pronto a stanziare milioni di Euro - afferma Grazia - a famigli e ricattatori di vario genere”. Considerazioni contenute in un comunicato stampa trasmesso da Grazia in redazione, che pubblichiamo integralmente:

“Sono intervenuto durante i lavori della VI^ Commissione Consiliare sul Bilancio e sulla proposta di Finanziaria della Giunta ricordando che la Giunta propone il taglio del 50% al 100 % di quasi tutti i capitoli dalla Cultura al Turismo, edilizia scolastica, impiantistica sportiva .
Nel mio intervento ho invitato i capogruppo della maggioranza ed il Presidente Zaia ad alzare il telefono e chiamare il rag. Spinelli, il commercialista di Berlusconi, per poter attivare qualche contributo utile a rimpinguare i suddetti capitoli.
Infatti al di là della provocazione , non posso che invitare tutti a riflettere su quale può essere la concezione politica di un Presidente del Consiglio pronto a stanziare milioni di Euro a famigli e ricattatori di vario genere, mentre nello stesso tempo intere regioni, quali ad esempio il Veneto, con quelle stesse cifre devono chiudere i bilanci degli assessorati alla Cultura o dei Lavori Pubblici, e questo proprio a causa dei tagli del governo da lui presieduto”.
Non mi riguardano in alcun modo i giudizi morali, che lascio ad altri, ma certamente ritengo semplicemente incredibile trovarmi nella condizione di accettare il fatto che interi assessorati della nostra come di altre regioni abbiano Budget inferiori ad un “Bunga Bunga” del Presidente del Consiglio.
Non credo sia possibile tornare ai tempi delle mezze pere di Einaudi o dei cappotti rovesciati di De Gasperi ma una riflessione su uno stile di vita lontano anni luce da quello di ogni comune cittadino, mentre a questi stessi cittadini stiamo chiedendo sacrifici durissimi, credo la si debba fare.
Il Presidente Berlusconi ha tutto il diritto di spendere i suoi soldi come vuole e con chi vuole, quello che non ha il diritto di fare è di rappresentare, con il suo stile di vita e e le persone di cui si circonda, l’immagine dell’Italia e degli Italiani nel Mondo.

Raffaele Grazia"

Bassanonet TV

CULT tv

"Non è invisibile"

Un virus invisibile ma allo stesso tempo presente nella realtà di tutti i giorni. Marco Chiurato è artista poliedrico, spazia tra performances,...

Più visti