Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 24-12-2009 10:14
in Attualità | Visto 2.540 volte

E il sindaco “taglia” i regali di Natale

Niente omaggi natalizi, risparmiati 15mila euro. Piangono le casse comunali: nel bilancio di previsione 2010 previsti tagli alle spese per 3 milioni di euro

E il sindaco “taglia” i regali di Natale

Il sindaco Cimatti: "Sono preoccupato per il futuro". In vista forti tagli alle spese comunali, ma non per il sociale

Quest’anno le renne di Babbo Natale non faranno sosta in Via Matteotti, all’indirizzo del Municipio di Bassano.
Il sindaco Cimatti ha infatti azzerato la scheda di bilancio di 15mila euro per la voce di spesa degli omaggi natalizi. “Non daremo niente a nessuno” - ha confermato il primo cittadino incontrando i rappresentanti della stampa locale per il tradizionale scambio di auguri di fine anno.
Un piccolo gesto per dare il buon esempio in tempi di difficoltà economica generale e di magre risorse per le casse comunali: una combinazione di fattori che ha spinto il sindaco a puntare l’attenzione sui possibili rischi di una prolungata emergenza sociale.
“Penso che la solidarietà sarà la parola chiave del 2010” - ha affermato Cimatti, ribadendo il concetto espresso nel suo messaggio di auguri alla cittadinanza che riportiamo in un articolo a parte. “Il problema della crisi occupazionale - ha detto - difficilmente rientrerà e in un mondo dove non c’è più tempo per parlare e confrontarsi dobbiamo cercare di essere solidali e riporre attenzione alle persone e alle nuove povertà.”
Una congiuntura negativa che si aggiunge al problema delle disponibilità di bilancio, nel settore pubblico, in caduta libera.
“Sono preoccupato per il futuro - ha dichiarato Cimatti -. Incontro le scuole e le forze dell’ordine e tutti mi parlano di tagli. Nel bilancio comunale di previsione 2010 dovremo tagliare 3 milioni di euro di spese a causa di 1 milione e 100mila euro in meno che ci ritroviamo nel consuntivo, per i minori introiti provenienti dalle multe e dalla gestione dei cimiteri. A questi si aggiungono circa 400mila euro in più, rispetto al bilancio di previsione 2009, delle spese di Etra. Si incasseranno inoltre 2 milioni in meno in oneri di urbanizzazione per la nostra scelta di rivedere la politica urbanistica comunale, in primis le Torri di Portoghesi.”
Il sindaco ha infine sgombrato il campo dai timori che i tagli di bilancio previsti nel 2010 riguardino anche il sociale.
Per questo settore, rispetto al 2009, ci sarà anzi un aumento di bilancio di circa 350mila euro.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti