Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 15-09-2009 21:17
in Attualità | Visto 2.288 volte

Restauro gratis per diciassette opere del Museo Civico

L'intervento è stato eseguito da dodici studentesse del “Laboratorio di restauro ligneo” dell'Accademia di Belle Arti G.B. Cignaroli di Verona

Restauro gratis per diciassette opere del Museo Civico

Le opere restaurate dalla studentesse veronesi

Diciassette opere in legno di diversa provenienza ed epoca, appartenenti alle collezioni del Museo Civico di Bassano, sono tornate a nuova vita grazie al lavoro di restauro di dodici studentesse dell'Accademia di Belle Arti “G.B. Cignaroli” di Verona.
Il piccolo ma prezioso patrimonio di arte lignea è ora ritornato nella sede di origine, e presentato oggi in conferenza stampa nella sala dapontiana del Museo.
L'intervento di restauro è frutto della convenzione stipulata nel 2008 tra la Città di Bassano del Grappa e l'Accademia scaligera per l'esecuzione - nell'ambito del corso sperimentale di Restauro - dell'indagine preliminare, della redazione dei progetti di intervento e del restauro di un primo gruppo di sculture in legno dipinto, presentate in Museo in occasione della mostra di San Bassiano 2009. A questo primo nucleo di sette sculture si sono aggiunte anche cornici, un tronetto e alcuni crocifissi lignei con copertura in madreperla.
Gli interventi attuati dalle giovani restauratrici, iscritte al terzo anno del “Laboratorio di restauro ligneo” - tenuto dal prof. Maurizio Tagliapietra con la supervisione del prof. Massimiliano Valdinoci - hanno riguardato la pulitura delle opere d'arte, l'integrazione di elementi mancanti e altri trattamenti di conservazione. I restauri sono stati eseguiti sotto la direzione della dott.ssa Giuliana Ericani, direttrice del Museo Civico bassanese e la sorveglianza della dott.ssa Donata Samaldelli della Soprintendenza per il patrimonio storico-artistico delle province di Verona, Vicenza e Rovigo.
Il sindaco Cimatti, in sede di presentazione, si è complimentato per l'iniziativa che ha permesso di restituire a Bassano i preziosi manufatti “senza nessun costo per la collettività”.

Pubblicità

MostraCelebrazioni PonteOpera Estate

Più visti