Pubblicità

Pubblicato il 20-05-2021 17:00
in Attualità | Visto 6.362 volte

Meteo permettendo

A Bassano del Grappa aperto il bando per il progetto “Palestre a cielo aperto”. Spazi pubblici in uso gratuito per associazioni e società sportive

Meteo permettendo

Il parco del Brolo Bonaguro (foto Alessandro Tich)

Lo ricordate quel fungo microscopico introvabile durante il primo lockdown? Proprio lui, il lievito di birra, ingrediente madre di pane, pizza e panzerotti che tanto ci hanno riempito le case di esperimenti e profumi da ricordarlo ancora oggi nel girovita, lievitato come il pan brioche. La responsabilità probabilmente è anche sua, del lievito. Lo dice uno studio dello scorso ottobre realizzato da Coldiretti: il 44% degli italiani è aumentato di peso a causa del Covid, tra lo smart working, le restrizioni imposte dal lockdown e la maggiore tendenza a dedicarsi alla cucina.
La bilancia non mente e nemmeno la statistica realizzata durante la messa in piega; quell’analisi a dati certi e attuali condotta spiando i giochi di specchi della parrucchiera: aumento medio di peso di circa 4 chilogrammi.
Accertata la necessaria operazione di sgonfiamento, il governo apre spiragli per l’apertura di palestre e piscine, ma nell’attesa di una riapertura a pieno regime, l’assessorato allo Sport del Comune di Bassano del Grappa apre un bando per mettere a disposizione gli spazi verdi pubblici alle società e associazioni sportive che vogliano continuare a fare attività anche d’estate, nel periodo compreso tra giugno e ottobre 2021, con la possibilità di prorogare ulteriormente l’iniziativa in base all’andamento della stagione e dell’emergenza sanitaria in atto. Tra gli spazi previsti le aree del Parco Ragazzi del ’99, il Parco Papa Giovanni Paolo II, il Parco di Monte Crocetta e il Parco Bonaguro.
«Lo scopo di questo progetto - spiega l’assessore allo Sport, Mariano Scotton - è duplice: da una parte c’è la volontà di permettere, a quanti ne abbiano voglia, di fare attività fisica all’aperto, in luoghi protetti e sicuri e, dall’altra, di offrire alle società sportive, alle prese con un periodo particolarmente complesso per i limiti loro imposti dalla pandemia, di promuovere le proprie attività mirate al benessere psicofisico dei nostri cittadini».
Tutti gli spazi verranno infatti concessi in uso gratuito alle associazioni o società sportive, ovvero a gruppi/comitati già costituiti, che presenteranno proposte di utilizzo nell’ambito dell’attività motoria e sportiva non professionistica e della promozione del benessere psico-fisico della persona. La precedenza verrà data alle realtà locali di Bassano del Grappa, che potranno contare su un’opportunità in più, meteo permettendo.

Pubblicità

Mostra

Più visti