Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 31-03-2017 21:07
in Attualità | Visto 2.326 volte
 

Grand Prix Vernillo

Quartiere Firenze: scattano le misure volute dall'assessore alla Sicurezza del Comune di Bassano per contrastare la situazione di disagio all'esterno del supermercato Prix. Ma il Consiglio di Quartiere non abbassa la guardia

Grand Prix Vernillo

L'area del supermercato in via Brigata Granatieri di Sardegna (immagine: Google Maps)

Grand Prix Vernillo: si abbassa la bandiera a scacchi e scatta l'intervento voluto dall'assessore alla Sicurezza del Comune di Bassano per risolvere la situazione di disagio creatasi negli ultimi giorni in quartiere Firenze e provocata dal capannello di soggetti senza dimora che da tempo, soprattutto nella bella stagione, stazionano stabilmente nei pressi del supermercato Prix in via Brigata Granatieri di Sardegna.
Ieri pomeriggio, nell'ufficio dell'assessore, si è svolto un incontro per studiare alcune azioni concrete da mettere subito in atto per il monitoraggio della zona e dei soggetti protagonisti degli episodi segnalati dalla cittadinanza.
Erano presenti anche l’assessore comunale al Sociale Erica Bertoncello, i rappresentanti della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine, i referenti del SERD (Servizio Dipendenze) dell’Azienda sanitaria e le assistenti sociali del Comune.
“In questi giorni - afferma Angelo Vernillo - avevamo già intensificato i passaggi dei nostri agenti nella zona, per essere presenti e a disposizione dei cittadini e per monitorare situazioni di eventuale pericolo.” “Ora - aggiunge - abbiamo deciso di potenziarli ulteriormente, in collaborazione anche con le altre Forze dell’Ordine.”
“In via del tutto straordinaria, inoltre - specifica l'assessore -, a partire da lunedì l’Unità mobile di prossimità del Comando di Polizia locale sarà collocata ogni giorno in quartiere Firenze in una fascia oraria pomeridiana, per essere presenti sul posto in caso di necessità e per dialogare con i residenti.”
Per quanto riguarda l’Azienda sanitaria, ci sarà una valutazione sulla presa in carico dei soggetti, mentre l’Amministrazione comunale chiederà un incontro con i responsabili del supermercato. “Nel frattempo - assicura Vernillo - abbiamo chiesto alle autorità preposte l’allontanamento per quei soggetti non residenti a Bassano per i quali sussistano i presupposti.”
In serata l’assessore alla Sicurezza ha incontrato i rappresentanti del Consiglio di Quartiere. “Dal nostro punto di vista - riferisce il vicepresidente del Consiglio di Quartiere Firenze Matteo Bizzotto - siamo contenti, perché l'Amministrazione ha accolto tutte le nostre richieste. Avevamo chiesto più controlli e dalla prossima settimana ci saranno quattro passaggi al giorno delle Forze dell'Ordine, più un vigile di quartiere posizionato tutti i giorni dalle 16 alle 18 in zona Prix. I soggetti non residenti a Bassano saranno allontanati e sarà coinvolto maggiormente il SERD per la presa in carico delle situazioni di disagio sociale.”
“Detto questo - continua Bizzotto - come Consiglio di Quartiere staremo vigili. Le premesse sono buone ma vogliamo essere sicuri che siano portate avanti con serietà. Tra le iniziative che promuoveremo da parte nostra ci sarà una serata a settembre con il SERD sul tema della ludopatia e della dipendenza da droghe, per cogliere il disagio sociale che ha portato a questa situazione.”
“Ci teniamo a sottolineare - conclude il vicepresidente del Quartiere - che visto da quanto si protrae questa situazione di difficoltà, di sporcizia e di degrado devono essere date delle risposte ai cittadini. Noi continueremo a pressare l'Amministrazione affinché il Quartiere Firenze recuperi la sua meritata e doverosa dignità.”