Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 09-11-2016 17:30
in Attualità | Visto 2.513 volte
 

Sentiero di guerra

Le “problematiche e criticità” del progetto della nuova ciclopista lungo l'attuale Sentiero del Brenta tra Pove e Bassano. Venerdì 11 novembre incontro pubblico informativo organizzato dal Comitato Salviamo il Sentiero del Brenta

Sentiero di guerra

Un tratto del Sentiero del Brenta tra Pove e Bassano (fonte immagine: Youtube)

Ciclovia versus sentiero escursionistico.
Non sono ancora venuti al pettine tutti i nodi del progetto del prolungamento della Ciclopista del Brenta sulla sinistra orografica del fiume, nel tratto di Pove del Grappa in direzione Bassano corrispondente all'attuale Sentiero del Brenta, sede deputata per moltissime persone di pittoresche e salutari passeggiate naturalistiche.
Se ne parla da mesi, con ripetuti allarmi, proteste e raccolte firme lanciate dal Comitato Salviamo il Sentiero del Brenta contro la prospettiva di asfaltatura di una parte di circa due chilometri dell'itinerario che costeggia il Brenta e contro quella che, più in generale, i membri del Comitato stesso considerano una irreparabile compromissione del percorso naturalistico.
La nuova Ciclovia è oramai in fase di progetto esecutivo, ma non si può certo dire che le notizie e gli aggiornamenti sul percorso ciclabile che verrà affiorino regolarmente alla pubblica attenzione.
Per questo motivo gli attivisti di Salviamo il Sentiero del Brenta organizzano un incontro informativo - aperto a tutti e sostenuto anche da altri gruppi e associazioni - in programma venerdì prossimo 11 novembre alle 20.45 all'Hotel Miramonti di Pove del Grappa.
Ne dà notizia un comunicato stampa trasmesso in redazione, che pubblichiamo di seguito:

COMUNICATO

Salviamo il Sentiero del Brenta: incontro pubblico sulle criticità della nuova Ciclovia del Brenta.

Il tempo continua a trascorrere ma ad oggi risulta ancora non mantenuta la promessa da parte dell'Unione Montana Valbrenta e dell'Amministrazione comunale di Pove del Grappa di organizzare un incontro pubblico informativo dove venga presentato il progetto della Ciclovia del Brenta.
Convinti che non si possa più attendere oltre, come Comitato Salviamo il Sentiero del Brenta con il sostegno del Grig (Gruppo di Intervento Giuridico) e le sezioni bassanesi di Italia Nostra e del FAI (Fondo Ambiente Italiano), abbiamo deciso di assumere l'iniziativa e di procedere all'organizzazione di un incontro informativo rivolto a tutti coloro che siano interessati a conoscere nel dettaglio il progetto della Ciclovia del Brenta.
Durante la serata verrà esaminato il progetto, con le sue problematiche e le criticità, in particolar modo quelle riguardanti la compromissione dell'attuale Sentiero del Brenta. Verrà anche affrontato il tema di quale possa essere invece una progettualità sostenibile che tuteli la naturalità e l'attuale fruizione del Sentiero.
L'incontro si terrà venerdì 11 novembre alle ore 20.45 presso l'Hotel Miramonti in via Marconi a Pove del Grappa.
Introdurrà la serata Elisabetta Foresta, portavoce Comitato Salviamo il Sentiero del Brenta.
Di seguito interverranno:
- arch. Carmine Abate, Italia Nostra Bassano
- ing. Alberto Baccega e arch. Giovanni Todesco
- Gianni Frigo, Guida Naturalistica
Sono stati invitati ad intervenire anche il presidente della Comunità Montana Valbrenta, Luca Ferazzoli e il sindaco di Pove del Grappa, Orio Mocellin.
Al termine degli interventi seguirà un dibattito dove verranno affrontate le domande e gli interventi del pubblico partecipante.

Comitato Salviamo il Sentiero del Brenta

Editoriali

La tromba del giudizio

La tromba del giudizio

Alessandro Tich | 12 giorni fa

Il "Tich" nervoso Dalla vicenda Monegato, e in prospettiva elezioni amministrative a Bassano, considerazioni a ruota libera sull'uso politico dei social