Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 10-02-2016 23:45
in Cronaca | Visto 5.872 volte

E' morto Flavio Baggio

Protagonista della vita pubblica cittadina, socio fondatore delle Arti per Via e storico funzionario dell'Umce, ha accompagnato il cammino del Gruppo Ristoratori Bassanesi e della rassegna dell'Asparago. Aveva 73 anni

E' morto Flavio Baggio

Flavio Baggio in un momento felice sul Ponte di Bassano con le Arti per Via (da Facebook)

Un altro pezzo della Bassano più autentica se ne è andato.
E' morto nella notte Flavio Baggio, persona conosciutissima in città, della cui vita pubblica è stato per lunghi anni uno dei nomi di spicco.
Già storico funzionario della locale Associazione Commercianti, quando si chiamava ancora Umce, nonché socio fondatore delle Arti per Via di cui è stato una delle colonne portanti, animatore della Pro Bassano, protagonista di tanti eventi culturali cittadini, aveva 73 anni.
Il suo nome è stato particolarmente legato all'attività promozionale della ristorazione bassanese: il Gruppo Ristoratori Bassanesi e la rassegna dell'Asparago di Bassano sono nati con lui. Ma anche il Mercatino di Natale, oggi tradizionale evento annuale promosso dall'associazione di categoria, è nato nell'ormai lontano 1997 grazie alle sue intuizioni.
Da alcuni anni era andato in pensione, ma non faceva mai mancare la sua presenza nelle occasioni importanti. Un uomo sempre in prima linea, eppure schivo e discreto, mai sopra le righe. Un signore, nel vero senso della parola. Era bello, anche negli ultimi tempi, incontrarlo in centro storico, assieme all'inseparabile moglie Antonia.
“Quando un vero amico ci lascia, noi rimaniamo scioccati, non vogliamo che fosse vero - scrive nella sua pagina Facebook il presidente del Gruppo Ristoratori Bassanesi Sergio Dussin -. Flavio ci ha lasciato e di lui ci rimane un grande ricordo, persona semplice, umile che sapeva ascoltare e ci aiutava a trovare le soluzioni per far crescere il Gruppo Ristoratori Bassanesi. Lui è stato il vero artefice dei Mercatini di Natale a Bassano, lui ci ha aiutato per avere il marchio DOP per l'asparago di Bassano. Ora Flavio, ci dobbiamo impegnare a seguire i tuoi consigli. Tu dal Cielo guidaci perché ti sentiamo sempre al tuo fianco. Grazie Flavio da me e da tutte le persone che hanno avuto modo di conoscerti.”
“Ci siamo conosciuti nel 2009 - scrive invece su Fb Simone Mattesco, oggi vicesindaco di Marostica e già successore di Baggio alle attività promozionali di Confcommercio Bassano - e nel “passarmi le consegne” delle tue creature (ristoratori, mercatino, ecc) mi hai fatto capire cosa significa avere passione per il lavoro che si fa, cosa significa non guardare l'orologio, non pensare “cavoli ma oggi è domenica” passare anche le feste “comandate” con la tua seconda famiglia invece che a casa con moglie e figli e non sentirne il peso, soprattutto non attendendendosi nulla in cambio, farlo solo perché andava fatto. Io esuberante e alle volte sopra le righe, Tu saggio, pacato e dotato di una innata eleganza.”
Flavio Baggio, oltre la moglie Antonia, lascia il figlio Matteo e i fratelli Paolo e Roberto Cristiano. I funerali si svolgeranno venerdì alle 10 nella chiesa parrocchiale di San Vito in città. E' volontà dei Ristoratori Bassanesi accompagnare la bara in chiesa. Un ultimo atto in onore di un uomo che davvero se lo merita.

Più visti