Opera Estate
Opera Estate

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Tasi che ti aiuto

L'Amministrazione comunale di Bassano lancia un bando rivolto ai cittadini per l'erogazione di contributi a sostegno del pagamento della Tasi o della Tari. Destinataria dell'iniziativa, la fascia a reddito medio-basso della popolazione

Pubblicato il 08-10-2014
Visto 4.039 volte

Opera Estate

Un bando per accedere a contributi a sostegno del pagamento della Tasi (Tassa sui servizi indivisibili) o della Tari (Tassa rifiuti), le due voci inglobate nella IUC-Imposta Unica Comunale. Lo ha indetto l'Amministrazione comunale di Bassano, mettendo a disposizione allo scopo un fondo di 100mila euro.
Destinataria dell'iniziativa è la “fascia grigia” della popolazione, quella a reddito medio-basso: non sufficientemente povera per poter richiedere aiuti sociali ma che può avere comunque difficoltà ad arrivare a fine mese.
“E' una fascia medio-bassa che fino a qualche tempo fa viveva tranquillamente - spiega l'assessore alla Persona, alle Famiglie e alla Casa, ovvero al Sociale Erica Bertoncello -. Ora cerchiamo di venire incontro alle famiglie diminuendo l'incidenza della IUC sul reddito familiare.”

L'assessore al Sociale del Comune di Bassano Erica Bertoncello (foto: archivio Bassanonet)

Possono concorrere al bando tutti i cittadini di Bassano del Grappa che attestino un ISEE tra i 3mila e i 20mila euro, relativo ai redditi 2013, e che richiedano un contributo o per la Tasi oppure per la Tari relativamente all'immobile adibito ad abitazione principale e relativa pertinenza.
Va detto subito, a scanso di equivoci, che si tratta di un contributo “sul pagato”: il cittadino cioè dovrà prima pagare l'Imposta Unica Comunale (entro le due scadenze del 16 ottobre e 16 dicembre) e successivamente il Comune erogherà una parte della quota al contribuente in forma di rimborso, per richiedere il quale bisognerà presentare la ricevuta di pagamento della prima o di entrambe le rate.
La somma minima erogabile dalle casse comunali sarà di 30 euro, mentre la percentuale di tributo che sarà restituita al cittadino dipenderà dal numero di domande presentate in rapporto ai 100mila euro disponibili e da due graduatorie - una per i richiedenti che siano proprietari dell'immobile adibito a abitazione principale, e una per gli affittuari - che saranno stilate in base all'ISEE dei richiedenti medesimi e all'entità della IUC da pagare al Comune. Per i bassanesi, una quarantina in tutto, che già usufruiscono del contributo minimo vitale la Tari sarà rimborsata al 100%.
L'istanza di contributo va compilata su un apposito modulo presso la sede dei Servizi Sociali in via Jacopo da Ponte o all'Urp (Ufficio relazioni con il pubblico) al piano terra del municipio. Il modulo è scaricabile anche dal sito internet del Comune, alla sezione “Per il cittadino/agevolazioni e contributi”. La domanda, con la documentazione richiesta, deve quindi pervenire - bevi manu, per posta raccomandata o via pec - all'Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12.15 di lunedì 10 novembre 2014, pena l'esclusione dal beneficio.
Il Comune, nell'occasione, si premunisce contro gli eventuali “furbetti del rimborso”: nel bando è infatti specificato che in sede di istruttoria per l'erogazione del contributo, e a norma di legge, “potranno essere eseguite verifiche comprensive di controlli della Guardia di Finanza presso gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari che gestiscono il patrimonio mobiliare”.
Il progetto del bando, oltre a venire incontro alle necessità contingenti dei bilanci familiari, vuole anche essere un primo indicatore sull'entità di un settore di cittadinanza che sfugge ancora alle statistiche del disagio economico.
“A Bassano non è mai stato fatto prima un bando di questo genere, e non mi risulta neanche a livello regionale - sottolinea l'assessore Bertoncello -. Questo bando ci permette, come Amministrazione, di avere un disegno della realtà della fascia medio-bassa di reddito, a cui potremo destinare ulteriori iniziative come servizi sociali.”

Più visti

1

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.223 volte

2

Politica

09-08-2022

Crash Test

Visto 6.984 volte

3

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 6.952 volte

4

Attualità

11-08-2022

C’era una volta Maria Meccanica

Visto 6.704 volte

5

Politica

12-08-2022

Cantando sotto la pioggia

Visto 6.649 volte

6

Attualità

09-08-2022

Slalom parallelo

Visto 6.569 volte

7

Attualità

09-08-2022

Benvenuti al Sud

Visto 6.300 volte

8

Imprese

11-08-2022

Latte millesimato

Visto 4.775 volte

9

Green Economy

09-08-2022

C’è un insetto nel biscotto

Visto 4.063 volte

10

Teatro

11-08-2022

Su fazzoletti di terra

Visto 3.477 volte

1

Attualità

26-07-2022

Il Genius della lampada

Visto 8.574 volte

2

Industria

27-07-2022

Le “Radici Future” crescono con la seconda edizione

Visto 8.517 volte

3

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.223 volte

4

Politica

28-07-2022

Circus Pavan

Visto 7.650 volte

5

Politica

28-07-2022

La Novenovela

Visto 7.326 volte

6

Attualità

19-07-2022

Colpo di Genius

Visto 7.305 volte

7

Cronaca

19-07-2022

Signore delle cime

Visto 7.154 volte

8

Attualità

28-07-2022

Parco RAASM, la grande Oasi del territorio

Visto 7.139 volte

9

Politica

22-07-2022

Lucy in the Sky with Diamonds

Visto 7.046 volte

10

Politica

30-07-2022

Finché c’è VITA c’è Cunial

Visto 7.011 volte