Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 13-05-2014 19:58
in Attualità | Visto 2.988 volte

Confratello Zaia

Ristoratori Bassanesi e Confraternita dell'Asparago protagonisti a Palazzo Balbi a Venezia, per la presentazione dell'Asparago Bianco di Bassano Dop in Regione. E al governatore Zaia viene conferita la mantellina della Confraternita

Confratello Zaia

Il presidente dei Ristoratori Bassanesi Sergio Dussin veste la mantellina della Confraternita al presidente della Regione. Con loro gli altri "confratelli" Elena Donazzan e Flavio Baggio

Dove non potè il Comune di Bassano - che a detta dell'assessore regionale Elena Donazzan e del consigliere regionale Nicola Finco non ha saputo creare un filo diretto con la Regione Veneto, finendo classificato come “interlocutore assente” - potè l'asparago. E così, oggi, l'Asparago Bianco di Bassano Dop ha fatto la sua entrata trionfale a Palazzo Balbi a Venezia, sede della giunta veneta.
Nella parte conclusiva del consueto punto stampa settimanale del martedì del governatore Luca Zaia, il bianco e famoso turione è stato presentato e proposto dal presidente dei Ristoratori Bassanesi Sergio Dussin assieme al vicepresidente Fiorenzo Zanon, dal segretario della Confraternita dell’Asparago Bianco di Bassano Dop Flavio Baggio e da Franca Miotti in rappresentanza del Consorzio di Tutela vini Breganze DOC, accompagnati dagli assessori regionali al lavoro Elena Donazzan e al bilancio Roberto Ciambetti, “testimonial come scrive un comunicato della Regione - di questi campioni di qualità”.
“Da decenni - continua la nota dell'ufficio stampa della Regione - i Ristoratori Bassanesi hanno stretto una alleanza con il locale Asparago DOP e i suoi produttori, che si rinnova ogni anno con la firma di un patto sottoscritto con un asparago intinto nel vino e che si traduce in una serie di manifestazioni gastronomiche all’insegna della qualità e della tipicità.”
Nell'occasione, al presidente della Regione è stata conferita la mantellina bianca della Confraternita dell'Asparago di Bassano a Denominazione di Origine Protetta.
E così, come la collega di giunta e “consorella” della Confraternita Elena Donazzan, anche Luca Zaia è da oggi un “confratello” del sodalizio bassanese. Quando dovrà prendere qualche decisione che riguarda Bassano, non potrà non ricordarselo.

Pubblicità

MostraOpera EstateCelebrazioni Ponte

Più visti